(troppo vecchio per rispondere)
diac??
Fox Moulder
2004-02-15 16:10:43 UTC
ciao,
scusate la domanda forse stupida, mi trovo a fare un circuitino che
richiede un diac... lo vorrei fare domani e non posso mettermi a
girare per negozi, posso sostituirlo con due diodi uno al contrario
dell'altro?
ciao
Fox Moulder lettura msg. solo nei we.
iw1dlw
“Uomo che ami parlare molto: ascolta e diventerai simile al saggio. L’inizio della saggezza è il silenzio”
Pitagora

***@libero.it
JUL
2004-02-15 16:23:47 UTC
Post by Fox Moulder
ciao,
scusate la domanda forse stupida, mi trovo a fare un circuitino che
richiede un diac... lo vorrei fare domani e non posso mettermi a
girare per negozi, posso sostituirlo con due diodi uno al contrario
dell'altro?
No. I DIAC, superata la tensione di soglia, presentano una
resistenza negativa, e quindi non possono essere sostituiti,
neanche con due Zener. In compenso ci si può fare un oscillatore
RC.

Ciao.
Giuliano
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Boiler
2004-02-15 16:39:19 UTC
On Sun, 15 Feb 2004 16:10:43 GMT, Fox Moulder
Post by Fox Moulder
ciao,
scusate la domanda forse stupida, mi trovo a fare un circuitino che
richiede un diac... lo vorrei fare domani e non posso mettermi a
girare per negozi, posso sostituirlo con due diodi uno al contrario
dell'altro?
Puoi usare una lampadina al neon di quelle a pisello, ma tieni
presente che "trigghera" piú in alto (60-80V).

Ciao Boiler
Stefano
2004-02-15 18:51:59 UTC
Post by JUL
Post by Fox Moulder
ciao,
scusate la domanda forse stupida, mi trovo a fare un circuitino che
richiede un diac... lo vorrei fare domani e non posso mettermi a
girare per negozi, posso sostituirlo con due diodi uno al contrario
dell'altro?
No. I DIAC, superata la tensione di soglia, presentano una
resistenza negativa, e quindi non possono essere sostituiti,
neanche con due Zener. In compenso ci si può fare un oscillatore
RC.
Se presentassero una resistenza negativa diventerebbero dei generatori, il
che
è evidentemente impossibile.
JUL
2004-02-15 19:23:54 UTC
Post by Stefano
Se presentassero una resistenza negativa diventerebbero dei generatori, il
che
è evidentemente impossibile.
Se non ti sembra possibile dai un'occhiata qui:
http://www.americanmicrosemi.com/tutorials/diac.htm

Ciao.
Giuliano
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Franco
2004-02-15 20:36:27 UTC
Post by Fox Moulder
ciao,
scusate la domanda forse stupida, mi trovo a fare un circuitino che
richiede un diac... lo vorrei fare domani e non posso mettermi a
girare per negozi, posso sostituirlo con due diodi uno al contrario
dell'altro?
No, non puoi usare i diodi. Se ti serve un diac "unidirezionale" una
volta avevo fatto uno schemino a 2 transistori. Per avere un diac
bidirezionale a transistor e` piu` complicato. Puoi sempre usare una
lampadinetta al neon, come ti hanno gia` suggerito
--
Franco

Wovon man nicht sprechen kann, darüber muß man schweigen.
(L. Wittgenstein)
Stefano
2004-02-16 01:19:27 UTC
Post by JUL
Post by Stefano
Se presentassero una resistenza negativa diventerebbero dei generatori, il
che
è evidentemente impossibile.
http://www.americanmicrosemi.com/tutorials/diac.htm
Infatti è impossibile. Non si comporta da generatore e nemmeno si comporta
come una resistenza negativa.
Prova a fare il rapporto tensione corrente nei vari punti della
caratteristica e vedi se ottieni un valore negativo.
Non lo ottieni perchè logicamente essendo il componente un componente
passivo ha la caratteristica sul primo e
terzo quadrante del grafico tensione corrente(come al solito gli inglesi con
il loro "pragmatismo" rischiano solo
di indurre a conclusioni sbagliate... basta vedere come hanno rappresentato
le tensioni e le correnti nel grafico! Roba
da far spavento.).

Ciao.

Stefano
JUL
2004-02-16 09:32:31 UTC
Post by Stefano
Infatti è impossibile. Non si comporta da generatore e nemmeno si comporta
come una resistenza negativa.
Prova a fare il rapporto tensione corrente nei vari punti della
caratteristica e vedi se ottieni un valore negativo.
Non lo ottieni perchè logicamente essendo il componente un componente
passivo
Sarà come tu dici, ma se cerchi su Google trovi 103 siti
che parlano di DIAC e resistenza negativa. Tutti sbagliati ?
Inoltre non mi sembra un componente tanto passivo. Se aggiungi
una resistenza in serie ed un condensatore in parallelo diventa
un oscillatore.

Ciao.
Giuliano
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Marasali
2004-02-16 10:50:23 UTC
Post by Stefano
Infatti è impossibile. Non si comporta da generatore e nemmeno si comporta
come una resistenza negativa.
Prova a fare il rapporto tensione corrente nei vari punti della
caratteristica e vedi se ottieni un valore negativo.
Si puo' discutere del termine, ma e' un dato di fatto che la curva,
raggiunto un certo punto "torni indietro" e quindi se aumenti la tensione la
corrente diminuisce, da qui la resistenza negativa.
E' un comportamento comune al DIAC, ed al diodo Tunnel, all' UJT e al PUT,
giusto per citarne alcuni.
Post by Stefano
Non lo ottieni perchè logicamente essendo il componente un componente
passivo ha la caratteristica sul primo e
terzo quadrante del grafico tensione corrente(come al solito gli inglesi con
il loro "pragmatismo" rischiano solo
di indurre a conclusioni sbagliate...
Dal programma di ingegneria elettronica dell'universita' di Parma:
"Oscillatori a retroazione, con bipoli a resistenza negativa"
Mi sa che non sono solo gli inglesi...
Post by Stefano
basta vedere come hanno rappresentato
le tensioni e le correnti nel grafico! Roba
da far spavento.).
Non ci vedo altro che una curva da ... Diac ! :-)

Ciao
Marasali


--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Franco
2004-02-16 12:47:43 UTC
Post by JUL
Sarà come tu dici, ma se cerchi su Google trovi 103 siti
che parlano di DIAC e resistenza negativa. Tutti sbagliati ?
No, direi che abbiano ragione. La si dovrebbe chiamare resistenza
differenziale negativa, ma non ci sono possibilita` di confusione. Di
circuiti a resistenza negativa ce ne sono tanti, incluso alcuni
amplificatori a microonde.
Post by JUL
Inoltre non mi sembra un componente tanto passivo. Se aggiungi
una resistenza in serie ed un condensatore in parallelo diventa
un oscillatore.
Appunto, un oscillatore a rilassamento che e` basato sulla resistenza
negativa del diac.

--

Franco

Um diesen Satz zu verstehen, muß man der deutschen Sprache mächtig sein.
Marasali
2004-02-16 13:13:06 UTC
Post by Franco
circuiti a resistenza negativa ce ne sono tanti, incluso alcuni
amplificatori a microonde.
Ti riferisci agli amplificatori parametrici?

Marasali

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Antonio
2004-02-16 14:57:44 UTC
Post by Boiler
Puoi usare una lampadina al neon di quelle a pisello, ma tieni
presente che "trigghera" piú in alto (60-80V).
Ciao Boiler
Ed in più si illumina dando anche quel tocco di non so che ;)

Saluti Antonio
Franco
2004-02-16 16:13:14 UTC
Post by Marasali
Post by Franco
circuiti a resistenza negativa ce ne sono tanti, incluso alcuni
amplificatori a microonde.
Ti riferisci agli amplificatori parametrici?
Non solo quelli. Ci sono quelli con una porta su cui si vede una R
negativa (impatt) messi su un circolatore, da cui entra il segnale ed
esce amplificato. Sulla carta di smith si va a lavorare al di fuori del
cerchio con gamma=1.

--

Franco

Um diesen Satz zu verstehen, muß man der deutschen Sprache mächtig sein.
Stefano
2004-02-16 20:45:00 UTC
Post by Franco
Post by JUL
Sarà come tu dici, ma se cerchi su Google trovi 103 siti
che parlano di DIAC e resistenza negativa. Tutti sbagliati ?
No, direi che abbiano ragione. La si dovrebbe chiamare resistenza
differenziale negativa, ma non ci sono possibilita` di confusione. Di
circuiti a resistenza negativa ce ne sono tanti, incluso alcuni
amplificatori a microonde.
Dire che ha una caratteristica a resistenza negativa può indurre solo
confusione.
Da una "caratteristica a resistenza negativa" a "parte di una caratteristica
a resistenza negativa
*traslata*" (o se preferisci attorno ad un punto di lavoro) c'è una
differenza immane come quella
tra un componente attivo ed uno passivo.
Post by Franco
Post by JUL
Inoltre non mi sembra un componente tanto passivo. Se aggiungi
una resistenza in serie ed un condensatore in parallelo diventa
un oscillatore.
Appunto, un oscillatore a rilassamento che e` basato sulla resistenza
negativa del diac.
Perchè Franco un circuito del genere formato da un diac un condensatore ed
una resistenza
ti sembra forse un circuito che genera energia elettrica?
Stefano
2004-02-16 20:49:13 UTC
Post by Marasali
Post by Stefano
Infatti è impossibile. Non si comporta da generatore e nemmeno si comporta
come una resistenza negativa.
Prova a fare il rapporto tensione corrente nei vari punti della
caratteristica e vedi se ottieni un valore negativo.
Si puo' discutere del termine, ma e' un dato di fatto che la curva,
raggiunto un certo punto "torni indietro" e quindi se aumenti la tensione
la
Post by Marasali
corrente diminuisce, da qui la resistenza negativa.
E' un comportamento comune al DIAC, ed al diodo Tunnel, all' UJT e al PUT,
giusto per citarne alcuni.
Il fatto che la curva "torni indietro" non giustifica secondo me l'associare
una resistenza negativa ad un tale comportamento.

Una resistenza negativa si comporta come un generatore.

(comunque se aumenti la tensione *imposta* ai capi del componente con quella
carateristica non diminuisce la corrente)
Post by Marasali
Post by Stefano
Non lo ottieni perchè logicamente essendo il componente un componente
passivo ha la caratteristica sul primo e
terzo quadrante del grafico tensione corrente(come al solito gli inglesi
con
Post by Stefano
il loro "pragmatismo" rischiano solo
di indurre a conclusioni sbagliate...
"Oscillatori a retroazione, con bipoli a resistenza negativa"
Mi sa che non sono solo gli inglesi...
Già, molti italiani pensando di non creare nessun tipo di confusione nello
studente utilizzano certi termini.
Post by Marasali
Post by Stefano
basta vedere come hanno rappresentato
le tensioni e le correnti nel grafico! Roba
da far spavento.).
Non ci vedo altro che una curva da ... Diac ! :-)
Io ci vedo dei segni che mancano.
Stefano
2004-02-16 20:51:17 UTC
Post by JUL
Post by Stefano
Infatti è impossibile. Non si comporta da generatore e nemmeno si comporta
come una resistenza negativa.
Prova a fare il rapporto tensione corrente nei vari punti della
caratteristica e vedi se ottieni un valore negativo.
Non lo ottieni perchè logicamente essendo il componente un componente
passivo
Sarà come tu dici, ma se cerchi su Google trovi 103 siti
che parlano di DIAC e resistenza negativa. Tutti sbagliati ?
Sbagliati non direi, semmai utilizzano un termine improprio che tende a
generare certi dubbi sulla
passività del componente.
Post by JUL
Inoltre non mi sembra un componente tanto passivo. Se aggiungi
una resistenza in serie ed un condensatore in parallelo diventa
un oscillatore.
Appunto questi dubbi intendevo.
Se non lo alimenti con qualcosa non ottieni un oscillatore.
Un diac con una resistenza in serie ed un condensatore in parallelo non si
comporta da generatore.

Ciao.

Stefano
JUL
2004-02-16 22:08:03 UTC
Post by Stefano
Appunto questi dubbi intendevo.
Se non lo alimenti con qualcosa non ottieni un oscillatore.
Un diac con una resistenza in serie ed un condensatore in parallelo non si
comporta da generatore.
Mi sa che c'è un pò di confusione.
Che cosa è un componente attivo e cosa uno passivo ?
Per me un transistor, una valvola, un DIAC, sono componenti
attivi. Una resistenza, un condensatore, un'induttanza, sono
componenti passivi.
Per te un componente attivo è qualcosa che genera energia.
Uno di noi due si sbaglia.
Ai posteri l'ardua (non tanto) sentenza.

Ciao.
Giuliano
--
questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
Stefano
2004-02-16 23:04:51 UTC
Post by JUL
Post by Stefano
Appunto questi dubbi intendevo.
Se non lo alimenti con qualcosa non ottieni un oscillatore.
Un diac con una resistenza in serie ed un condensatore in parallelo non si
comporta da generatore.
Mi sa che c'è un pò di confusione.
Che cosa è un componente attivo e cosa uno passivo ?
Per me un transistor, una valvola, un DIAC, sono componenti
attivi. Una resistenza, un condensatore, un'induttanza, sono
componenti passivi.
Per te un componente attivo è qualcosa che genera energia.
Uno di noi due si sbaglia.
Ai posteri l'ardua (non tanto) sentenza.
Da un qualunque testo di elettrotecnica si definisce bipolo (o in generale
m-polo)
*attivo* un bipolo che *può* erogare lavoro *elettrico* convertendolo da
*altre forme*
energetiche.

Evidentemente il lavoro *elettrico* erogato può essere maggiore del lavoro
*elettrico*
precedentemente assorbito e dunque si può anche dire che i bipoli attivi
sono in grado
di erogare può lavoro elettrico di quanta energia elettrica hanno
precedentemente immagazzinata.
Quindi un bipolo attivo convenzionato da utilizzatore(corrente entrante dal
morsetto "positivo" del riferimento
di tensione) può verificare la condizione:

deltaLu(t0,t) >=< w(t0) per ogni t>t0

(con >=< si è indicato che può essere sia maggiore che uguale che minore)
dove deltaLu è il lavoro elettrico uscente dal bipolo nell'intervallo di
tempo [t0,t] e w(t0)
è l'energia immagazzinata nel bipolo al tempo t0 in seguito ad assorbimento
di lavoro elettico
in istanti precedenti t0.

Dicesi bipolo (m-polo) un elemento elettrico dotato di 2 morsetti (m
morsetti) per il quale è possbile
individuare una superficie chiusa (gaussiana, cioè chiusa dotata di due
facce una interne ed una esterna) S che lo racchiude
e dalla quale fuoriescono soltanto i morsetti stessi e che verifica le
seguenti 2 ipotesi fondamentali:
1) La tensione fra due morsetti qualsiasi in ogni istante è conservativa.
2) Assunto per ogni corrente di morsetto(cioè che attraversa il morsetto) il
riferimento diretto verso l'interno della superficie S,
la somma delle intensità di corrente elettrica entranti a tutti i morsetti
in ogni istante è nulla.

(in altre parole valgono i principi di Kirchhoff , o LKT e LKI)

Se consideri quindi il componente come tale *non* è un componente attivo.

Ciao.

Stefano
Franco
2004-02-17 12:12:26 UTC
Post by Stefano
Dire che ha una caratteristica a resistenza negativa può indurre solo
confusione.
Calzolari-Graffi, elementi di elettronica (oppure tanti altri libri)
cosi` vedi che cosa e` una resistenza negativa, una resistenza
differenziale negativa, un circuito passivo o uno attivo.

--

Franco

Um diesen Satz zu verstehen, muß man der deutschen Sprache mächtig sein.
Franco
2004-02-17 12:14:45 UTC
Post by Stefano
Post by JUL
Sarà come tu dici, ma se cerchi su Google trovi 103 siti
che parlano di DIAC e resistenza negativa. Tutti sbagliati ?
Sbagliati non direi, semmai utilizzano un termine improprio che tende a
generare certi dubbi sulla
passività del componente.
Prova a vedere che cosa intende la comunita` elettronica per resistenza
negativa, resistenza differenziale negativa, componente passivo e
componente attivo. Un possibile testo te l'ho indicato in un altro post.

--

Franco

Um diesen Satz zu verstehen, muß man der deutschen Sprache mächtig sein.
Pagina Successiva >
Pagina 1 di 4