Discussione:
Accendigas BIS
(troppo vecchio per rispondere)
Artemis
2004-10-08 23:10:24 UTC
Permalink
Ragazzi ormai ho individuato tutti i componenti:

2 diodi 1N4007
1 diodo KEL 1N4148
1 resistore 200 ohm
1 trans PCR 606J
1 trans S8550
1 condensatore ceramico 47J 50V
1 Bobina: primario 10 spire, secondario 32 spire, nucleo in ???

Essendo ora andato a farsi friggere l'accendigas perché dovevo
necessariamente capire cosa fosse quel cilindro nero misterioso montato
sulla basetta, l'ho tolto e col taglierino l'ho aperto... era (come lo ha
definito il mio negoziante) un sovvertitore di tensione... non so in gergo
che significa, comunque ha tantissimo filo sottilissimo avvolto, sembra
quasi un intero rocchetto, ma le cose strane sono molte:

ha 4 piedini, ma al primopiedino sono collegati 2 di questi filetti, al
secondo idem, al terzo 1 filetto ed al quarto un filetto... in tutto 6
filetti di questo rocchetto avvolto e 4 piedini. Ho fatto lo schema del
circuito e l'ho allegato. Intanto vi pongo queste domande:

1) Che cos'è mai questo rocchetto/sovvertitore? E' in vendita?

2) E' avvolto su un cilindro scavato sulla superficie (come i rocchetti di
filo per cucire) e questo cilindro è di un materiale strano... è scuro e
luccica, e non è un magnete...sapete dirmi di che materiale potrebbe essere?

3) Qualcuno sa gli equivalenti dei 2 transistor che ho elencato sopra? (non
si trovano quelli), se volete vi metto sul sito i datasheet di questi
transistor...

Grazie ancora

Artemis




[FIDOCAD ]
MC 15 30 0 0 470
MC 40 40 3 1 290
LI 15 30 15 25
LI 15 25 30 25
MC 40 45 1 0 080
LI 40 45 40 40
TY 30 20 5 3 0 0 0 * PNP S8550
MC 5 30 0 0 010
MC 80 40 0 0 200
MC 120 40 0 1 200
LI 95 40 105 40
MC 80 50 0 0 200
LI 100 40 100 50
LI 100 50 95 50
MC 100 10 1 0 170
LI 100 20 100 40
MC 120 65 3 1 290
LI 110 50 100 50
LI 100 50 80 50
LI 80 50 75 50
LI 75 50 75 65
LI 75 65 120 65
LI 120 65 120 65
LI 120 40 135 40
LI 135 40 135 50
LI 135 50 130 50
LI 135 40 155 40
LI 100 10 100 5
LI 100 5 155 5
TY 125 60 5 3 0 0 0 * PNP PCR 606J
LI 35 73 35 69
LI 45 69 45 73
LI 35 73 37 74
LI 35 79 37 77
LI 35 79 35 82
EV 35 80 45 84
LI 37 77 37 74
LI 43 74 43 77
LI 45 73 43 74
LI 45 79 45 82
LI 45 79 43 77
LI 37 74 43 74
LI 37 75 43 75
LI 37 76 43 76
LI 37 77 43 77
EV 37 69 37 68
EV 35 67 45 72
EV 37 68 43 71
EV 36 81 44 83
LI 37 83 37 87
LI 37 87 16 87
LI 16 87 15 87
LI 15 87 15 49
LI 40 55 40 63
LI 40 63 47 63
LI 47 87 39 87
LI 39 87 39 83
LI 47 63 47 87
TY 30 53 5 3 0 0 0 * 220 ohm
MC 5 48 0 0 020
LI 50 90 54 90
LI 54 90 54 25
LI 54 25 49 25
TY 38 88 5 3 0 0 0 * 2
TY 33 88 5 3 0 0 0 * 1
LI 42 83 42 90
LI 42 90 50 90
TY 42 91 5 3 0 0 0 * 3
LI 44 82 44 86
LI 44 86 63 86
LI 63 86 63 40
LI 63 40 83 40
TY 61 87 5 3 0 0 0 * 4
EV 168 15 172 24
EV 170 15 174 24
EV 172 24 176 15
EV 174 15 178 24
EV 176 15 180 24
EV 178 15 182 24
EV 180 24 184 15
EV 182 15 186 24
EV 184 15 188 24
EV 186 15 190 24
LI 155 16 169 16
LI 155 23 169 23
LI 155 40 155 23
LI 155 5 155 16
TY 160 9 5 3 0 0 0 * Primario 10 spire
LI 189 21 209 21
TY 160 26 5 3 0 0 0 * Secondario 32 spire
LI 213 15 213 17
LI 213 17 215 14
LI 215 14 215 17
LI 215 17 218 16
LI 218 16 215 19
LI 215 19 219 20
LI 219 20 216 20
LI 216 20 218 23
LI 218 23 214 21
SA 210 21
LI 211 19 213 15
SA 210 18
LI 189 18 210 18
LI 212 21 212 23
LI 214 21 214 23
LI 213 21 214 23
LI 213 21 212 23
TY 220 17 5 3 0 0 0 * Scintillatore
TY 76 52 5 3 0 0 0 * KEL 1N4148
TY 80 32 5 3 0 0 0 * 1N4007
TY 105 32 5 3 0 0 0 * 1N4007
TY 102 16 5 3 0 0 0 * .47J 50MEF
TY 3 18 5 3 0 0 0 * 1.5 V
MG
2004-10-09 12:18:22 UTC
Permalink
Post by Artemis
2 diodi 1N4007
1 diodo KEL 1N4148
1 resistore 200 ohm
1 trans PCR 606J
1 trans S8550
1 condensatore ceramico 47J 50V
1 Bobina: primario 10 spire, secondario 32 spire, nucleo in ???
Essendo ora andato a farsi friggere l'accendigas perché dovevo
necessariamente capire cosa fosse quel cilindro nero misterioso montato
sulla basetta, l'ho tolto e col taglierino l'ho aperto... era (come lo ha
definito il mio negoziante) un sovvertitore di tensione... non so in gergo
che significa
Forse voleva dire "survoltore", che però è concettalmente un po' diverso...
Post by Artemis
comunque ha tantissimo filo sottilissimo avvolto, sembra
ha 4 piedini, ma al primopiedino sono collegati 2 di questi filetti, al
secondo idem, al terzo 1 filetto ed al quarto un filetto... in tutto 6
filetti di questo rocchetto avvolto e 4 piedini. Ho fatto lo schema del
1) Che cos'è mai questo rocchetto/sovvertitore? E' in vendita?
Non è strano, è un trasformatore elevatore di tensione. Difficile che sia in
vendita!
Post by Artemis
2) E' avvolto su un cilindro scavato sulla superficie (come i rocchetti di
filo per cucire) e questo cilindro è di un materiale strano... è scuro e
luccica, e non è un magnete...sapete dirmi di che materiale potrebbe essere?
E' avvolto su un rocchetto plastico con all'interno un nucleo
ferromagnetico.
Gli avvolgimenti primari servono per l'oscillatore e quello secondario (con
il filo sottilissimo) serve appunto ad elevare la tensione alternata
generata dall'oscillatore in alta tensione per generare la scintilla.
Post by Artemis
3) Qualcuno sa gli equivalenti dei 2 transistor che ho elencato sopra? (non
si trovano quelli), se volete vi metto sul sito i datasheet di questi
transistor...
Non è detto che siano transistor tutti e due, sono comunque sigle per
componenti industriali (non consumer), probabilmente si tratta di banali npn
di bassa/media potenza.
Post by Artemis
Grazie ancora
Prego... ma guarda che il tutto io non lo riparerei, ma lo compri bello e
nuovo per pochi euro!

Ciao
Marco
Artemis
2004-10-09 14:16:28 UTC
Permalink
"MG" <***@virgilio.it> ha scritto nel messaggio news:iGQ9d.12597$***@news3.tin.it...

Finalmente qualche anima pia che risponde :)
Post by MG
Forse voleva dire "survoltore", che però è
concettalmente un po' diverso...
Avrò capito male io forse, non so se si riferiva proprio al circuito o al
pezzo, perché quando l'assistente glielo ha mostrato ha detto: "Aaahhh...
questa è roba bella...", è un signore sulla sessantina ed ha un esperienza
fenomenale, credimi.
Post by MG
Non è strano, è un trasformatore elevatore di tensione. Difficile che sia in
vendita!
E' davvero piccolo, ecco perché mi stupivo che un accendigas piccolissimo
elevasse da 1.5 V a 2500 V la tensione, se già le bobine delle auto dalla
14/15 V la elevano a 18000 ma sono belle grandi...sarà per la corrente alta?
Post by MG
E' avvolto su un rocchetto plastico con all'interno un nucleo
Il rocchetto è opaco, nero ma sembra un minerale perché luccica, e
avvolgimenti secondari non ce ne stanno, perché il rocchetto è pieno dentro,
c'è solo il filo sottile fuori, a meno che non hanno avvolto il secondario
sul rocchetto ferromagnetico e il primario direttamente sul secondario,
tanto il filo è sicuramente smaltato. Il filo comunque è sottile come un
capello, anzi di più, e c'è n'è proprio tanto. Come faccio a sapere quanta
tensione butta fuori? Vorrei costruirne uno più grande... so che l'ingresso
è 1.5 e deve alimentare il collettore di un transistor che ha come voltaggio
Collettore-Base di -40 V...
Post by MG
Non è detto che siano transistor tutti e due, sono comunque sigle per
componenti industriali (non consumer), probabilmente si tratta di banali npn
di bassa/media potenza.
Hanno caratteristiche introvabili negli altri transistor... ad esempio il
S8550 può essere sostituito con un 2N5447 solo che il primo ha hFE(min) = 85
e massimo 300, mentre l'ultimo ha da 60 a 300... inoltre la Ft del primo è
150 mentre l'altro ce l'ha a 100...
In ogni caso ho corretto lo schema postato con fidocad che era sbagliato il
precedente... solo che ora, volendo riprodurre da me il piccolo
trasformatore (anche ingrandendolo) non so dove devo collegare i due del
primario e i due del secondario... guardando il circuito puoi darmi una
mano?
Post by MG
Prego... ma guarda che il tutto io non lo riparerei, ma lo compri
bello e nuovo per pochi euro!
Lo so, quello che voglio è riprodurlo, capire come funziona e riprodurne uno
che arrivi a tensione più alte, ossia dai 30 ai 100/200 KV... vorrei
combinare la risonanza, il moltiplicatore di tensione con condensatori e
diodi e anche questo piccolo circuitino per rendere il tutto più piccolo
possibile, e non è semplice...poi a limite alzandola a 15 KV posso sfruttare
la macchina di maxwell

Ciao

Artemis
AleX
2004-10-09 18:00:28 UTC
Permalink
Post by Artemis
Il rocchetto è opaco, nero ma sembra un minerale perché luccica,
ferrite. (mai smontato una radio AM?)
http://www.amidoncorp.com/aai_ferritecores.htm
Post by Artemis
avvolgimenti secondari non ce ne stanno, perché il rocchetto è pieno
dentro, c'è solo il filo sottile fuori, a meno che non hanno avvolto
il secondario sul rocchetto ferromagnetico e il primario direttamente
sul secondario, tanto il filo è sicuramente smaltato.
Che poi è cosi che sono fatti i trasformatori nella maggior parte dei casi.
Dove pensavi di trovare il secondario?
Post by Artemis
Il filo comunque
è sottile come un capello, anzi di più, e c'è n'è proprio tanto. Come
faccio a sapere quanta tensione butta fuori?
Contando le spire ad esempio ;-)
Post by Artemis
Hanno caratteristiche introvabili negli altri transistor... ad esempio
il S8550 può essere sostituito con un 2N5447 solo che il primo ha
hFE(min) = 85 e massimo 300, mentre l'ultimo ha da 60 a 300... inoltre
la Ft del primo è 150 mentre l'altro ce l'ha a 100...
Quindi per il tuo uso sono praticamente uguali.
Post by Artemis
non so dove devo collegare
i due del primario e i due del secondario... guardando il circuito
puoi darmi una mano?
Se è un oscillatore bloccato probabilmente sono tre gli avvolgimenti: un
primario, un secondario per il circuito di reazione ed un terzo
avvolgimento per prelevare gli impulsi in alta tensione.
Questo spiegherebbe i 6 fili che hai visto.

Prova ad individuare con il tester i capi di ogni avvolgimento.

AleX
Dan
2004-10-10 11:16:32 UTC
Permalink
Post by AleX
Post by Artemis
Il rocchetto è opaco, nero ma sembra un minerale perché luccica,
ferrite. (mai smontato una radio AM?)
http://www.amidoncorp.com/aai_ferritecores.htm
.....
Post by AleX
Post by Artemis
non so dove devo collegare
i due del primario e i due del secondario... guardando il circuito
puoi darmi una mano?
Se è un oscillatore bloccato probabilmente sono tre gli avvolgimenti: un
primario, un secondario per il circuito di reazione ed un terzo
avvolgimento per prelevare gli impulsi in alta tensione.
Questo spiegherebbe i 6 fili che hai visto.
Prova ad individuare con il tester i capi di ogni avvolgimento.
AleX
Non ho seguito il discorso dall'inizio, quindi non vorrei sparare ca...
Comunque in genere negli accendigas e altri elevatori per alta tensione, si
usa un elevatore a 2 stadi:
primo stadio con trasformatorino ed oscillatore spesso monotransistor che
eleva da pochi volt a qualche centinaio caricando un condensatore.
Secondo stadio tipo flash, un scr scarica impulsivamente il condensatore sul
primario della bobina, che può anche essere un autotrasformatore (tipo
spinterogeno) fine!

Ciao Dan
Artemis
2004-10-10 20:16:55 UTC
Permalink
Post by Dan
Non ho seguito il discorso dall'inizio, quindi non vorrei sparare ca...
Cazz hai descritto praticamente il mio accendigas!
Esatto! Ci sono 2 stadi, ossia il primo con un transistor e un
minitrasformatore e un condensatore (vabbè poi anche 3 diodi e una
resistenza) che eleva la tensione da 1.5 a non so quando, e poi c'è anche un
SCR collegato direttamente all'altro trasformatore (un pò strano com'è fatto
a dire il vero) che eleva la tensione.

Il problema è a trovare i pezzi in commercio... non è semplice... vorrei
costruirne uno che mi elevi la tensione di... non so, 12 V ad una tensione
che varia tra 30KV e 200 KV... qual è il modo più semplice possibile?

Grazie 1000

Artemis
Dan
2004-10-13 17:36:27 UTC
Permalink
Partendo dai 220 Vac è più facile, mi sarebbe impossibile ora ritrovare lo
schema, ma così a memoria, servono:
1 spinterogeno , sarebbe la bobina AT dell'accensione automobili, vai da un
rottamaio....
1 regolatore AC con triac, tipo i regolatori delle lampade a 220
1 condensatore, il valore? Mah! Potrebbe essere qualcosa tipo 100-470 nF
400-600 VL AC

Lo spinterogeno va posto come carico al regolatore, il condensatore è posto
in serie tra i due.
Sull'uscita dello spinterogeno, poni un filo verso massa che si avvicini
fino a qualche cm ma non la tocchi.
A proposito qualcuno mi sa dire dove trovo FIDOCAD?

Stai ben lontano dalla bobina! NON COLLEGARE TESTER SULL'USCITA!
Si possono ottenere in uscita tensioni dell'ordine di 80-100 KV scintille
mega! Fino a 4-5 cm.
Si deve regolare il potenziometro del variatore fino ad ottenere il massimo
rendimento - Le scintille più grosse!

Poni la massima attenzione! Non mi assumo nessuna responsabilità per
incendi, esplosioni, terremoti, folgorazioni, elettroshock, distorsioni
spazio-temporali.....ecc.

Ciao Dan
Post by Artemis
Post by Dan
Non ho seguito il discorso dall'inizio, quindi non vorrei sparare ca...
Cazz hai descritto praticamente il mio accendigas!
Esatto! Ci sono 2 stadi, ossia il primo con un transistor e un
minitrasformatore e un condensatore (vabbè poi anche 3 diodi e una
resistenza) che eleva la tensione da 1.5 a non so quando, e poi c'è anche un
SCR collegato direttamente all'altro trasformatore (un pò strano com'è fatto
a dire il vero) che eleva la tensione.
Il problema è a trovare i pezzi in commercio... non è semplice... vorrei
costruirne uno che mi elevi la tensione di... non so, 12 V ad una tensione
che varia tra 30KV e 200 KV... qual è il modo più semplice possibile?
Grazie 1000
Artemis
Artemis
2004-10-13 19:47:26 UTC
Permalink
Post by Dan
Partendo dai 220 Vac è più facile, mi sarebbe impossibile ora ritrovare lo
1 spinterogeno , sarebbe la bobina AT dell'accensione automobili, vai da un
rottamaio....
1 regolatore AC con triac, tipo i regolatori delle lampade a 220
1 condensatore, il valore? Mah! Potrebbe essere qualcosa tipo 100-470 nF
400-600 VL AC
Devo ottenere alte tensioni con poca roba, infatti cerco di evitare
trasformatori AT, bobine di auto, bobine di schermi etc. etc., proprio
perché è nello scopo del progetto...
E il tutto deve essere misurato, ossia devo avere 2 potenziometri: 1 regola
la tensione dai 30 kV ai 200 kV e l'altro che regola la corrente (ad una
tensione scelta) da 1 mA a 1 A... complicatuccio eh...


Ciao e grazie per la dritta, la terrò in considerazione

Artemis
Dan
2004-10-16 07:44:09 UTC
Permalink
Post by Artemis
Post by Dan
Partendo dai 220 Vac è più facile, mi sarebbe impossibile ora ritrovare lo
1 spinterogeno , sarebbe la bobina AT dell'accensione automobili, vai da un
rottamaio....
1 regolatore AC con triac, tipo i regolatori delle lampade a 220
1 condensatore, il valore? Mah! Potrebbe essere qualcosa tipo 100-470 nF
400-600 VL AC
Devo ottenere alte tensioni con poca roba, infatti cerco di evitare
trasformatori AT, bobine di auto, bobine di schermi etc. etc., proprio
perché è nello scopo del progetto...
E il tutto deve essere misurato, ossia devo avere 2 potenziometri: 1 regola
la tensione dai 30 kV ai 200 kV e l'altro che regola la corrente (ad una
tensione scelta) da 1 mA a 1 A... complicatuccio eh...
Ciao e grazie per la dritta, la terrò in considerazione
Artemis
La vedo dura!
Facci sapere...
Ciao Dan
Due di Picche
2004-10-09 13:32:34 UTC
Permalink
Post by Artemis
[FIDOCAD ]
MC 15 30 0 0 470
MC 40 40 3 1 290
LI 15 30 15 25
A questo schema manca qualche cosa... La parte a destra mi sembra
senza ritorni...
--
The cost of feathers has risen...Now even DOWN is up!
News 2000 [v 2.06] / StopDialer / PopDuster - http://www.socket2000.com
Akapulce portal: http://www.akapulce.net
Artemis
2004-10-09 14:18:06 UTC
Permalink
Post by Due di Picche
A questo schema manca qualche cosa... La parte a destra mi sembra
senza ritorni...
Si, l'ho corretto, eccoti lo schema esatto:

Ciao

Artemis

[FIDOCAD ]
MC 40 40 3 1 290
LI 15 30 15 25
LI 15 25 30 25
MC 40 45 1 0 080
LI 40 45 40 40
TY 30 20 5 3 0 0 0 * PNP S8550
LI 120 65 120 65
LI 35 73 35 69
LI 45 69 45 73
LI 35 73 37 74
LI 35 79 37 77
LI 35 79 35 82
EV 35 80 45 84
LI 37 77 37 74
LI 43 74 43 77
LI 45 73 43 74
LI 45 79 45 82
LI 45 79 43 77
LI 37 74 43 74
LI 37 75 43 75
LI 37 76 43 76
LI 37 77 43 77
EV 37 69 37 68
EV 35 67 45 72
EV 37 68 43 71
EV 36 81 44 83
LI 37 83 37 87
LI 37 87 16 87
LI 16 87 15 87
LI 15 87 15 49
LI 40 55 40 63
LI 40 63 47 63
LI 47 87 39 87
LI 39 87 39 83
LI 47 63 47 87
TY 30 53 5 3 0 0 0 * 220 ohm
LI 50 90 54 90
LI 54 90 54 25
LI 54 25 49 25
LI 42 83 42 90
LI 42 90 50 90
LI 44 82 44 86
LI 44 86 63 86
LI 15 25 15 15
LI 15 15 63 15
LI 63 15 155 15
EV 168 14 172 23
EV 170 14 174 23
EV 172 23 176 14
EV 174 14 178 23
EV 176 14 180 23
EV 178 14 182 23
EV 180 23 184 14
EV 182 14 186 23
EV 184 14 188 23
EV 186 14 190 23
LI 155 15 169 15
TY 160 8 5 3 0 0 0 * Primario 10 spire
LI 189 20 209 20
TY 160 25 5 3 0 0 0 * Secondario 32 spire
LI 213 14 213 16
LI 213 16 215 13
LI 215 13 215 16
LI 215 16 218 15
LI 218 15 215 18
LI 215 18 219 19
LI 219 19 216 19
LI 216 19 218 22
LI 218 22 214 20
SA 210 20
SA 210 17
LI 189 17 210 17
LI 214 20 214 22
LI 213 20 214 22
TY 220 16 5 3 0 0 0 * Scintillatore
TY 42 91 5 3 0 0 0 * 4
TY 34 88 5 3 0 0 0 * 2
TY 38 88 5 3 0 0 0 * 3
TY 59 87 5 3 0 0 0 * 1
LI 100 22 169 22
MC 15 30 1 0 010
MC 15 50 3 1 020
TY 8 38 5 3 0 0 0 * 1.5 V
LI 15 25 5 25
LI 5 25 5 97
MC 80 35 0 0 200
MC 80 40 0 0 200
LI 95 40 100 40
LI 100 25 100 22
LI 63 40 63 86
LI 80 40 63 40
LI 5 97 142 97
MC 80 54 0 0 200
LI 95 54 100 54
LI 105 54 100 54
MC 115 69 3 0 290
LI 80 54 71 54
LI 71 54 71 70
LI 71 70 115 70
LI 115 70 115 68
TY 74 56 5 3 0 0 0 * KEL 1N4148
TY 105 61 5 3 0 0 0 * PNP PCR 606J
LI 125 54 142 54
TY 77 42 5 3 0 0 0 * 1N4007
TY 77 28 5 3 0 0 0 * 1N4007
LI 142 97 142 54
MC 100 22 1 0 170
LI 95 35 100 35
LI 100 32 100 54
TY 102 25 5 3 0 0 0 * .47J 50MEF
LI 213 20 212 22
LI 211 20 212 22
LI 211 17 213 14
LI 80 35 63 35
LI 63 35 63 15
TY 9 100 5 3 0 0 0 * I pin 2 e 3 hanno 2 filetti dello strano trasformatore
Artemis
2004-10-09 16:33:59 UTC
Permalink
"Due di Picche" <***@aruba.it> ha scritto nel messaggio news:***@uni-berlin.de...

Credo di aver scoperto che il PCR 606J non è un transistor PNP ma un SCR...
ma non riesco a simulare in nessun modo il circuito nel mio simulatore
perché pur inserendo le caratteristiche dei componenti non so come collegare
questo pseudo trasformatore, visto che ha 6 filini collegati a 4 pin. Questa
è proprio roba d'ingegno eh...
sergio
2004-10-09 20:45:52 UTC
Permalink
Post by Artemis
Credo di aver scoperto che il PCR 606J non è un transistor PNP ma un SCR...
ma non riesco a simulare in nessun modo il circuito nel mio simulatore
perché pur inserendo le caratteristiche dei componenti non so come collegare
questo pseudo trasformatore, visto che ha 6 filini collegati a 4 pin. Questa
è proprio roba d'ingegno eh...
quelle con 2 fili sono prese intermedie, suppongo


[FIDOCAD ]
MC 40 40 3 1 290
LI 15 30 15 25
LI 15 25 30 25
MC 40 45 1 0 080
LI 40 45 40 40
TY 30 20 5 3 0 0 0 * PNP S8550
LI 120 65 120 65
EV 37 69 37 68
LI 15 87 15 49
LI 40 55 40 63
TY 30 53 5 3 0 0 0 * 220 ohm
LI 54 90 54 25
LI 54 25 49 25
LI 15 25 15 15
LI 15 15 63 15
LI 63 15 155 15
EV 168 14 172 23
EV 170 14 174 23
EV 172 23 176 14
EV 174 14 178 23
EV 176 14 180 23
EV 178 14 182 23
EV 180 23 184 14
EV 182 14 186 23
EV 184 14 188 23
EV 186 14 190 23
LI 155 15 169 15
TY 160 8 5 3 0 0 0 * Primario 10 spire
LI 189 20 209 20
TY 160 25 5 3 0 0 0 * Secondario 32 spire
LI 213 14 213 16
LI 213 16 215 13
LI 215 13 215 16
LI 215 16 218 15
LI 218 15 215 18
LI 215 18 219 19
LI 219 19 216 19
LI 216 19 218 22
LI 218 22 214 20
SA 210 20
SA 210 17
LI 189 17 210 17
LI 214 20 214 22
LI 213 20 214 22
TY 220 16 5 3 0 0 0 * Scintillatore
LI 100 22 169 22
MC 15 30 1 0 010
MC 15 50 3 1 020
TY 8 38 5 3 0 0 0 * 1.5 V
LI 15 25 5 25
LI 5 25 5 97
MC 80 35 0 0 200
MC 80 40 0 0 200
LI 95 40 100 40
LI 100 25 100 22
MC 80 54 0 0 200
LI 95 54 100 54
LI 105 54 100 54
MC 115 69 3 0 290
LI 80 54 71 54
LI 71 54 71 70
LI 71 70 115 70
LI 115 70 115 68
TY 74 56 5 3 0 0 0 * KEL 1N4148
TY 105 61 5 3 0 0 0 * PNP PCR 606J
LI 125 54 142 54
TY 77 42 5 3 0 0 0 * 1N4007
TY 77 28 5 3 0 0 0 * 1N4007
MC 100 22 1 0 170
LI 95 35 100 35
LI 100 32 100 54
TY 102 25 5 3 0 0 0 * .47J 50MEF
LI 213 20 212 22
LI 211 20 212 22
LI 211 17 213 14
LI 80 35 63 35
LI 63 35 63 15
TY 9 100 5 3 0 0 0 * I pin 2 e 3 hanno 2 filetti dello strano trasformatore
MC 35 120 1 0 120
MC 35 130 1 0 120
MC 35 140 1 0 120
LI 55 90 55 120
LI 55 120 35 120
LI 5 100 5 180
LI 15 90 15 130
LI 15 130 35 130
LI 35 140 50 140
LI 50 65 50 140
LI 50 65 40 65
LI 40 65 40 60
LI 80 40 65 40
LI 65 40 65 150
LI 65 150 35 150
LI 5 180 145 180
LI 145 180 145 55
TY 29 117 5 3 0 0 0 * 1
TY 39 128 5 3 0 0 0 * 2
TY 28 138 5 3 0 0 0 * 3
TY 32 151 5 3 0 0 0 * 4
Giorgio Montaguti
2004-10-11 07:16:54 UTC
Permalink
Post by Artemis
2 diodi 1N4007
1 diodo KEL 1N4148
1 resistore 200 ohm
1 trans PCR 606J
1 trans S8550
1 condensatore ceramico 47J 50V
1 Bobina: primario 10 spire, secondario 32 spire, nucleo in ???
cut
Post by Artemis
[FIDOCAD ]
MC 15 30 0 0 470
TY 3 18 5 3 0 0 0 * 1.5 V
Ciao
Devo complimentarmi con te per la voglia di
imparare e per la pazienza di cercare di farci vedere
uno schemetto.
Cosa ormai purtroppo sparita dalle news, dove ormai
si discute solo a colpi di ... link !!

Ho il sospetto che nonostante le ultime edizioni
vi siano ancora degli errori nello schema.
Ad es. il trasformatore con rapporto 10/32 ,secondo me
e' il primo a sinistra , non l'ultimo che invece
avra' le tantissime spire che dici.
Il secondo transistor non si capisce bene come sia alimentato,
eccetera.
Come puro conmsiglio, riguarderei i collegamenti .

A prima vista sembra un oscillatore bloccato che, dopo radrizzamento,
fornisce una tensione di alim, piu' alta, ad un altro che
pilota un trasformatore elevatore con grandissimo
rapporto spire.
Il secondo pero', potrebbe anche essere un amplificatore.

Comunque , trasformatori come quello elevatore, non li trovi
in commercio cosi' piccoli.
Pero' ,pur con dimensioni enormemente maggiori, un trasformatore
EAT di vecchi televisori potrebbe risolverti il problema
di generare un alta tensione con un circuito simile.
Fischia se ti interessa.

Ciao Giorgio
Artemis
2004-10-11 11:35:21 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Ciao
Devo complimentarmi con te per la voglia di
imparare e per la pazienza di cercare di farci vedere
uno schemetto.
Ciao e grazie 1000 per l'interessamento!
Post by Giorgio Montaguti
Ho il sospetto che nonostante le ultime edizioni
vi siano ancora degli errori nello schema.
Dunque hai ragione, comunque l'ho ripostato, e questo è corretto. Solo che
rimane un dubbio... il trasformatorino piccolo, dovrebbe avere 2
avvolgimenti... il problema è che aprendolo ho visto un solo avvolgimento e
ben 6 filetti collegarsi ai pin... i pin saldati al circuito però sono 4.
Due pin hanno collegati 2 filetti... volendo fare una simulazione non so
dove collegare primario e secondario e poi non mi spiego questi due filetti
in più!
Post by Giorgio Montaguti
Ad es. il trasformatore con rapporto 10/32 ,secondo me
e' il primo a sinistra
Dunque il trasformatorino sul circuito ha tantissime spire, la novità è che
il secondo non ha il rapporto 10/32 come avevo scritto, ma ha il primario a
32 e il secondario con tantissime spire, solo che queste spire non sono
avvolte di seguito ma intervallate da cerchi di plastica (quindi sono 10
cerchi di plastica, ossia 10 traferri in teoria).
La cosa che mi stupisce è che ho collegato un trasformatore da 9 V senza
ponte raddrizzatore, a questa bobina e mi sputa fuori 1 o 2 volt! E' strano
perché è fatto così:

Avvolgimento primario 32 spire ed è avvolto su un nucleo di ferrite. La cosa
strana è che il primario sta "dentro" un tubo di plastica e fuori ci stanno
tantissime spire intervallate da 10 cerchi (tipo 150 spire sottili e poi un
cerchio di plastica), ma cmq il filo è 1, sono sono tante induttanze
separate.
Post by Giorgio Montaguti
Il secondo transistor non si capisce bene come sia alimentato,
eccetera.
L'altra rettifica è questa, ossia, non è un transistor ma un SCR (quello di
destra), l'ho scritto in un altro post.
Post by Giorgio Montaguti
Fischia se ti interessa.
Io voglio studiare questo perché ho in mente di costruire un amplificatore
9-12 V in entrata che dia in uscita una tensione (regolabile) tra i 30KV e i
200 KV... sfruttando meno componenti possibile e di dimensioni più ridotte
possibile... volevo sfruttare:

risonanza
moltiplicatore di tensione
macchina di Maxwell
amplificatore a transistor come questo

voglio comporre tutte queste cose, perché devo fare degli esperimenti
abbastanza importanti.

Ciao e grazie ancora

Artemis
Giorgio Montaguti
2004-10-13 14:02:53 UTC
Permalink
On Mon, 11 Oct 2004 11:35:21 GMT, "Artemis" <***@libero.it>
wrote:


Ciao
Post by Artemis
Post by Giorgio Montaguti
Ho il sospetto che nonostante le ultime edizioni
vi siano ancora degli errori nello schema.
Dunque hai ragione, comunque l'ho ripostato, e questo è corretto. Solo che
rimane un dubbio... il trasformatorino piccolo, dovrebbe avere 2
avvolgimenti... il problema è che aprendolo ho visto un solo avvolgimento e
ben 6 filetti collegarsi ai pin... i pin saldati al circuito però sono 4.
Due pin hanno collegati 2 filetti... volendo fare una simulazione non so
dove collegare primario e secondario e poi non mi spiego questi due filetti
in più!
Se non sono connessi al circuito, puo' darsi che servano
solo come ancoraggio in fase di montaggio del trasformatore.
Post by Artemis
Post by Giorgio Montaguti
Ad es. il trasformatore con rapporto 10/32 ,secondo me
e' il primo a sinistra
Dunque il trasformatorino sul circuito ha tantissime spire, la novità è che
il secondo non ha il rapporto 10/32 come avevo scritto, ma ha il primario a
32 e il secondario con tantissime spire, solo che queste spire non sono
avvolte di seguito ma intervallate da cerchi di plastica (quindi sono 10
cerchi di plastica, ossia 10 traferri in teoria).
Questo e' l'avvolgimento elevatore di tensione,e
le 10 gole sono fatte per evitare scariche fra le spire ,
dovute alle forti differenze di tensione.
E' lo stesso accorgimento che si ha mettendo carta fra gli strati.
Post by Artemis
La cosa che mi stupisce è che ho collegato un trasformatore da 9 V senza
ponte raddrizzatore, a questa bobina e mi sputa fuori 1 o 2 volt! E' strano
Non ricordo se hai detto che non funzionava piu' o se l'hai
smontato solo per capire come era fatto.
Probabilmente questo circuito, alla accensione, assorbe
una corrente fortissima, che senza condensatori,
l'alim da 9V ,non e' in grado di darti, quindi non parte
l'oscillatore.
Post by Artemis
Post by Giorgio Montaguti
Il secondo transistor non si capisce bene come sia alimentato,
eccetera.
L'altra rettifica è questa, ossia, non è un transistor ma un SCR (quello di
destra), l'ho scritto in un altro post.
Quindi e' come gia' ti aveva detto un amico.
Post by Artemis
Io voglio studiare questo perché ho in mente di costruire un amplificatore
9-12 V in entrata che dia in uscita una tensione (regolabile) tra i 30KV e i
200 KV... sfruttando meno componenti possibile e di dimensioni più ridotte
risonanza
moltiplicatore di tensione
macchina di Maxwell
amplificatore a transistor come questo
Non e' un gioco da ragazzi fare circuiti che sopportino
tensioni cosi' alte e cercherei di STARE MOLTO ATTENTO
alla pelle !!!
Prima di tutto devi decidere se ti serve una continua o
una alternata;poi se queste tensioni altissime devono
fornire corrente o " odore di corrente" !!
E partire da circuiti minimi sia come complessita' che
come tensioni.
Post by Artemis
voglio comporre tutte queste cose, perché devo fare degli esperimenti
abbastanza importanti.
Comunque Buon divertmento.
E facci sapere lo stato avanzamento lavori.

Ciao Giorgio
P.S. Non vedo il nuovo schema.
Artemis
2004-10-13 19:44:14 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Se non sono connessi al circuito, puo' darsi che servano
solo come ancoraggio in fase di montaggio del trasformatore.
No no! Dunque, mi spiego... questo cilindro ha su di se il filo avvolto e 4
piedini che si saldano al circuito. Ora, dall'avvolgimento escono 6 filetti
e sono collegati all'inizio dei piedini! Però i piedini sono 4... quindi il
circuito si collega a quei 4 piedini ove sono collegati i 6 fili!
Post by Giorgio Montaguti
Questo e' l'avvolgimento elevatore di tensione,e
le 10 gole sono fatte per evitare scariche fra le spire ,
dovute alle forti differenze di tensione.
Azz!
Post by Giorgio Montaguti
E' lo stesso accorgimento che si ha mettendo carta fra gli strati.
Mmm...
Post by Giorgio Montaguti
Non e' un gioco da ragazzi fare circuiti che sopportino
tensioni cosi' alte e cercherei di STARE MOLTO ATTENTO
alla pelle !!!
Dunque so che il corpo umano inizia a percepire correnti da 500 mA in su,
anzi forse anche da 300 mA... quindi sicuramente farò scorrere una corrente
di 100-150 mA, o anche 500 mA con un potenziometro... ma... qual è la
tensione che l'uomo percepisce ma non si fa male? Del tipo, tensioni ad alta
frequenza passano sulla pelle perché il corpo umano oltre ad essere una
resistenza è anche un intuttanza (effetto pelle), ma... c'è una frequenza di
soglia alla quale una forte tensione non è percepita? Qual è la tensione
limite che il corpo non percepisce? E la frequenza?
Post by Giorgio Montaguti
Prima di tutto devi decidere se ti serve una continua o
una alternata;
Dunque, mi va bene sia l'una che l'altra, e mi serve dai 30 ai 200 kV. Avevo
pensato di fare una risonanza tra induttore e condensatore (ecco il perché
del messaggio "Capacità" che ho postato ieri), e costruire un oscillatore di
150 Mhz, così che utilizzo un condensatore fatto da me (con le piastre
abbastanza distanti e un bel dielettrico dentro per non far scoccare la
scintilla) e un induttore fatto di rame bello spesso. L'alta frequenza serve
per costruire un induttore e un condensatore piccoli (specie quest'ultimo
che è fatto a mano, ed è a facce piane) e anche per avere un fattore di
merito alto, rispetto alla resistenza. Anzi, essendo RLC in serie, i
componenti reattivi in risonanza elidono la loro componente, e la tensione
(data da V = E*Q) su C ed L è altissima... ma su R, circola anche una
tensione così alta?
Post by Giorgio Montaguti
poi se queste tensioni altissime devono
fornire corrente o " odore di corrente" !!
Da 1 mA a 1 A... o anche 500 mA, non tanto alte...

Mi serve un'oscillatore ad alta frequenza che sopporta anche alte
tensioni... e deve essere piccolo, tipo con transistor.
Post by Giorgio Montaguti
Comunque Buon divertmento.
E facci sapere lo stato avanzamento lavori.
Certo, grazie 1000... questi esperimenti servono perché ho una teoria
abbastanza semplice ma in via di sviluppo su quello che potrebbe dare la
risonanza... mette insieme onde, risonanza e gravità.
Post by Giorgio Montaguti
P.S. Non vedo il nuovo schema.
Eccolo:


[FIDOCAD ]
MC 40 40 3 1 290
LI 15 30 15 25
LI 15 25 30 25
MC 40 45 1 0 080
LI 40 45 40 40
LI 120 65 120 65
LI 35 73 35 69
LI 45 69 45 73
LI 35 73 37 74
LI 35 79 37 77
LI 35 79 35 82
EV 35 80 45 84
LI 37 77 37 74
LI 43 74 43 77
LI 45 73 43 74
LI 45 79 45 82
LI 45 79 43 77
LI 37 74 43 74
LI 37 75 43 75
LI 37 76 43 76
LI 37 77 43 77
EV 37 69 37 68
EV 35 67 45 72
EV 37 68 43 71
EV 36 81 44 83
LI 37 83 37 87
LI 37 87 16 87
LI 16 87 15 87
LI 15 87 15 49
LI 40 55 40 63
LI 40 63 47 63
LI 47 87 39 87
LI 39 87 39 83
LI 47 63 47 87
TY 30 53 5 3 0 0 0 * 220 ohm
LI 50 90 54 90
LI 54 90 54 25
LI 54 25 49 25
LI 42 83 42 90
LI 42 90 50 90
LI 44 82 44 86
LI 44 86 63 86
LI 15 25 15 15
LI 15 15 63 15
LI 63 15 155 15
EV 168 14 172 23
EV 170 14 174 23
EV 172 23 176 14
EV 174 14 178 23
EV 176 14 180 23
EV 178 14 182 23
EV 180 23 184 14
EV 182 14 186 23
EV 184 14 188 23
EV 186 14 190 23
LI 155 15 169 15
TY 160 8 5 3 0 0 0 * Primario 32 spire
LI 189 20 209 20
TY 160 25 5 3 0 0 0 * Tantissime spire
LI 213 14 213 16
LI 213 16 215 13
LI 215 13 215 16
LI 215 16 218 15
LI 218 15 215 18
LI 215 18 219 19
LI 219 19 216 19
LI 216 19 218 22
LI 218 22 214 20
SA 210 20
SA 210 17
LI 189 17 210 17
LI 214 20 214 22
LI 213 20 214 22
TY 220 16 5 3 0 0 0 * Scintillatore
TY 42 91 5 3 0 0 0 * 4
TY 34 88 5 3 0 0 0 * 2
TY 38 88 5 3 0 0 0 * 3
TY 59 87 5 3 0 0 0 * 1
LI 100 22 169 22
MC 15 30 1 0 010
MC 15 50 3 1 020
TY 8 38 5 3 0 0 0 * 1.5 V
LI 15 25 5 25
LI 5 25 5 97
MC 80 35 0 0 200
MC 80 40 0 0 200
LI 95 40 100 40
LI 100 25 100 22
LI 63 40 63 86
LI 80 40 63 40
LI 5 97 142 97
MC 80 54 0 0 200
LI 95 54 100 54
LI 105 54 100 54
LI 80 54 71 54
LI 71 54 71 70
TY 74 56 5 3 0 0 0 * KEL 1N4148
LI 125 54 142 54
TY 77 42 5 3 0 0 0 * 1N4007
TY 77 28 5 3 0 0 0 * 1N4007
LI 142 97 142 54
MC 100 22 1 0 170
LI 95 35 100 35
LI 100 32 100 54
TY 102 25 5 3 0 0 0 * .47J 50MEF
LI 213 20 212 22
LI 211 20 212 22
LI 211 17 213 14
LI 80 35 63 35
LI 63 35 63 15
MC 105 54 2 1 380
LI 120 70 120 59
LI 71 70 120 70
TY 110 57 5 3 0 0 0 * PCR 606J (è un SCR)
TY 4 100 5 3 0 0 0 * I pin 2 e 3 hanno 2 filetti dello strano trasformatore
TY 27 20 5 3 0 0 0 * PNP S8550
TY 50 90 5 3 0 0 0 * Trasf. a tantissime spire
AleX
2004-10-13 20:41:55 UTC
Permalink
Post by Artemis
Dunque so che il corpo umano inizia a percepire correnti da 500 mA in
su, anzi forse anche da 300 mA... quindi sicuramente farò scorrere una
corrente di 100-150 mA, o anche 500 mA con un potenziometro...
stai scherzando vero? Dillo che stai scherzando. Sei fuori di almeno tre
ordidni di grandezza.


http://www.scame.com/it/infotec/manuale/tecni06b.htm
http://tinyurl.com/4uh5a
http://www.altanet.it/elettro/teoria/pericol.htm
Post by Artemis
Qual è la tensione limite che il corpo non percepisce? E la
frequenza?
Non per portar sfiga, ma va finire che ti fai male... stai attento.
Veramente.
Post by Artemis
. Anzi, essendo RLC in serie, i componenti reattivi in
risonanza elidono la loro componente, e la tensione (data da V = E*Q)
su C ed L è altissima... ma su R, circola anche una tensione così
alta?
A parte che è la corrente che "circola", non la tensione.
Non è solo questione di lessico, ma di definizione operativa (in altre
parole come si misura una tensione e come si misura una corrente?)

In ogni caso, no, alla risonanza su R c'è la tensione del generatore.
Infatti
I=E/R,
VL=(j*2*pi*f*L)*I = j*2*pi*f*L*E/R = jQ*E
essendo Q=2*pi*f*L/R.
Post by Artemis
Da 1 mA a 1 A... o anche 500 mA, non tanto alte...
se riferite al corpo umano? Beh, vedi sopra...


AleX
Artemis
2004-10-13 21:32:49 UTC
Permalink
Post by AleX
stai scherzando vero? Dillo che stai scherzando. Sei fuori di almeno tre
ordidni di grandezza.
No aspetta, sono di 2 ordini di grandezza, infatti la soglia di percezione è
da 1 a 3 mA, poi c'è la scossa, poi fibrillazione e roba varia... avevo
sbagliato...

Invece per la tensione quali sono i livelli di soglia? (non ho avuto tempo
di guardare i siti, domani li guardo con calma)
La frequenza invece?
Post by AleX
Non per portar sfiga, ma va finire che ti fai male... stai attento.
Veramente.
E dai, lo so, e ci tengo più io che te alla mia pellaccia :)
Per questo prima chiedo e mi documento, infatti è da giugno che chiedo e
studio livelli di sicurezza...
Post by AleX
A parte che è la corrente che "circola", non la tensione.
Lo so, la tensione è solo una ddp. E' come se dicessi che l'energia
potenziale circola... è una cazzata lo so, ma solo di sera risposto e sono
stanco morto dall'università, non connetto tanto e non mi metto a pensare al
lessico.
Post by AleX
in altre parole come si misura una tensione
Parallelo
Post by AleX
e come si misura una corrente?
Serie
Post by AleX
In ogni caso, no, alla risonanza su R c'è la tensione del generatore.
Meno male... almeno non ho problemi di prendere resistori da chissà quanti
watt... per il condensatore, invece è un problema, perché è difficile
trovare condensatori ad alta tensione, quindi conviene che ne costruisco uno
io ad armature piane abbastanza distanti e con un dielettrico come la mica,
di almeno 5 cm (rigidità dielettrica 80 kV/mm)...
Nel caso dell'induttore non dovrei trovare problemi di tensione se utilizzo
un filo come quello del telefono che è bello spesso.

Nel caso del condensatore, visto che se 2 condensatori in serie hanno la
stessa carica:

C1V1 = C2V2

C1 = C2V2/V1

per misurare la capacità di C1 basta conoscere la tensione su C2, in quanto
C2 è noto V1 = Vgen - V2, quindi ci serve V2... eh ma i puntali del tester
dove li piazzo? Ai morsetti di C2 o tra un puntale di C2 e la massa?

Ciao e fammi sapere

Artemis
AleX
2004-10-14 15:19:17 UTC
Permalink
Post by Artemis
No aspetta, sono di 2 ordini di grandezza, infatti la soglia di
percezione è da 1 a 3 mA,
uhm, veramente tra i siti che ti ho indicato si parla di 0.5mA, quindi sono
3 ordini di grandezza. Comunque l'importante è che hai capito dove stava il
baco. :-)
Post by Artemis
Nel caso del condensatore, visto che se 2 condensatori in serie hanno
C1V1 = C2V2
C1 = C2V2/V1
per misurare la capacità di C1 basta conoscere la tensione su C2, in
quanto C2 è noto V1 = Vgen - V2, quindi ci serve V2... eh ma i puntali
del tester dove li piazzo? Ai morsetti di C2 o tra un puntale di C2 e
la massa?
V2 è ai capi di C2. Cosi come V1 è ai capi di C1 (e Vgen ai capi della
serie, quindi Vgen=V1+V2).

Metti i puntali ai capi di C1 e misuri V1, li metti ai capi di C2 e misuri
V2

Ti ricordi la discussione riguardo le resistenze (gli altoparlanti) e la
"sollecitazione" della tensione?

BTW, quando metti il tester per fare la misura si introduce un errore di
inserzione.


AleX
Giorgio Montaguti
2004-10-15 07:37:16 UTC
Permalink
On Wed, 13 Oct 2004 20:41:55 GMT, AleX
Post by AleX
Post by Artemis
Dunque so che il corpo umano inizia a percepire correnti da 500 mA in
su, anzi forse anche da 300 mA... quindi sicuramente farò scorrere una
corrente di 100-150 mA, o anche 500 mA con un potenziometro...
stai scherzando vero? Dillo che stai scherzando. Sei fuori di almeno tre
ordidni di grandezza.
Ciao
Non ho dati recenti delle norme antiinfortunistiche,
ma ricordo che SIP (Telecom ora) per le tensioni
sui doppini dei ripetitori FDM e PCM prescriveva
tensione massima 140 V dc e corrente massima 40 mA !!!
Post by AleX
Non per portar sfiga, ma va finire che ti fai male... stai attento.
Veramente.
Concordo !!

Per Alex:
Comunque se vuoi un consiglio, lascia perdere
risonanza e frequernze di 150 Mhz ..se vuoi
arrivare a qualcosa !!

Ciao Giorgio
AleX
2004-10-15 13:12:34 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Comunque se vuoi un consiglio, lascia perdere
risonanza e frequernze di 150 Mhz ..se vuoi
arrivare a qualcosa !!
A che ti riferisci? Non è che stavi dicendo ad Artemis?

Ciao,
AleX
Artemis
2004-10-15 19:50:43 UTC
Permalink
Post by AleX
A che ti riferisci? Non è che stavi dicendo ad Artemis?
Mi sa di si :)

Ciao

Artemis
Celsius
2004-10-11 21:44:51 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Comunque , trasformatori come quello elevatore, non li trovi
in commercio cosi' piccoli.
Non so se possa bastare come potenza, ma io conosco i trasformatori d'
innesco per flash che sono molto piccoli.

Ciao
Celso

.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.

EMAIL: ***@freesurf.ch
H.P.: http://www.chnet.net/aisi/
pagina d'elettronica:
http://www.ticino.com/aisi/elettronica/
per rispondere in privato elimina TOGLI

.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.
Giorgio Montaguti
2004-10-16 08:00:28 UTC
Permalink
On Mon, 11 Oct 2004 23:44:51 +0200, "Celsius"
Post by Celsius
Post by Giorgio Montaguti
Comunque , trasformatori come quello elevatore, non li trovi
in commercio cosi' piccoli.
Non so se possa bastare come potenza, ma io conosco i trasformatori d'
innesco per flash che sono molto piccoli.
Ciao
Celso
Ciao Celso
A questo non avevo pensato ; come materiale di riparazione
si dovrebbe trovare abbastanza facilmente.
Non credo pero' siano trasformatori cosi' in salita come
servirebbero all'amico, che vuole tensioni altissime.
Per flash non credo si superino i 300 V.

Ciao Giorgio
P.S. La laser funziona molto bene e presto provero'
con la carta patinata.
Unico inghippo:devo spegnere prima il PC ,poi la laser,
altrimenti windows non esce e si pianta su "attendere..."

Domanda: come si fa perche' fidocad si riferisca sempre
ad una cartella predefinita in fase di salvataggio ??
Artemis
2004-10-16 09:19:20 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Ciao Celso
A questo non avevo pensato ; come materiale di riparazione
si dovrebbe trovare abbastanza facilmente.
Non credo pero' siano trasformatori cosi' in salita come
servirebbero all'amico, che vuole tensioni altissime.
Per flash non credo si superino i 300 V.
Si potrebbe tirar fuori da una macchina fotografica usa e getta il circuito
del flash... che dici? E poi magari metti in serie tanti trasformatorini...
fattibile?

Ciao

Artemis
Giorgio Montaguti
2004-10-17 07:47:48 UTC
Permalink
Post by Artemis
Post by Giorgio Montaguti
Ciao Celso
A questo non avevo pensato ; come materiale di riparazione
si dovrebbe trovare abbastanza facilmente.
Non credo pero' siano trasformatori cosi' in salita come
servirebbero all'amico, che vuole tensioni altissime.
Per flash non credo si superino i 300 V.
Si potrebbe tirar fuori da una macchina fotografica usa e getta il circuito
del flash... che dici? E poi magari metti in serie tanti trasformatorini...
fattibile?
Ciao
Ma allora tanto vale fare un bel oscillatore con
un trasformatore EAT di un vecchio TV,aggiungendo
qauche spira di pimario.

Ciao Giorgio
Artemis
2004-10-17 09:16:00 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Ciao
Ciao! :)
Post by Giorgio Montaguti
Ma allora tanto vale fare un bel oscillatore con
un trasformatore EAT di un vecchio TV,aggiungendo
qauche spira di pimario.
No dunque, i trasformatorini del flash dovrebbero essere molto molto
piccoli, tipo quelli dell'accendigas, ecco dove trovare il pezzo mancante,
per fare qualcosa di piccolo :)

Ciao

Artemis
Franco
2004-10-16 17:59:39 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Non credo pero' siano trasformatori cosi' in salita come
servirebbero all'amico, che vuole tensioni altissime.
Per flash non credo si superino i 300 V.
E soprattutto non sono trasformatori :-). Sono induttori accoppiati
usati in un circuito tipo flyback.

Ciao (e ho poi qualche domanda da farti sul mio aquilone)
--
Franco

Wovon man nicht sprechen kann, darüber muß man schweigen.
(L. Wittgenstein)
Giorgio Montaguti
2004-10-18 14:17:00 UTC
Permalink
Post by Franco
Post by Giorgio Montaguti
Non credo pero' siano trasformatori cosi' in salita come
servirebbero all'amico, che vuole tensioni altissime.
Per flash non credo si superino i 300 V.
E soprattutto non sono trasformatori :-). Sono induttori accoppiati
usati in un circuito tipo flyback.
Ciao Franco
In effetti non ho mai guardato bene come sono fatti,
mi sono limitato a ripararne uno per un amico,
sostituendo un transistor, manifestamente morto.
Post by Franco
Ciao (e ho poi qualche domanda da farti sul mio aquilone)
Certo da un "Consulente di aquiloni"....qualcosa puoi pretendere !!!
Comunque anche negli aquiloni:
Esiste la tecnica degli aquiloni
Esiste la scienza degli aquiloni
Esiste l'ARTE degli aquiloni

Io so solo come farli alzare anche con poco vento ,
e senza correre !!!
E li guido anche abbastabza bene !!

Stranamente il giornalista e' rimasto molto piu' colpito
da questa inconsueta attivita' di Consulente,
che delle mie sCULture in legno. di cui credo di averti
inviato foto ..e che mi sembravano piu' ..interressanti !!!
Ciao Giorgio

Celsius
2004-10-16 10:08:55 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
On Mon, 11 Oct 2004 23:44:51 +0200, "Celsius"
Post by Celsius
Post by Giorgio Montaguti
Comunque , trasformatori come quello elevatore, non li trovi
in commercio cosi' piccoli.
Non so se possa bastare come potenza, ma io conosco i trasformatori d'
innesco per flash che sono molto piccoli.
A questo non avevo pensato ; come materiale di riparazione
si dovrebbe trovare abbastanza facilmente.
Non credo pero' siano trasformatori cosi' in salita come
servirebbero all'amico, che vuole tensioni altissime.
Per flash non credo si superino i 300 V.
Bisognerebbe trovare un datasheet, ma credo che elevino parecchio dato che
ci sono molte spire sul secondario.
Post by Giorgio Montaguti
P.S. La laser funziona molto bene e presto provero'
con la carta patinata.
Unico inghippo:devo spegnere prima il PC ,poi la laser,
altrimenti windows non esce e si pianta su "attendere..."
La mia non si comporta cosi', comunque prova anche con la carta per forno
trattandola con carta vetrata come ho spiegato, con la mia si comporta
meglio della carta patinata.
Post by Giorgio Montaguti
Domanda: come si fa perche' fidocad si riferisca sempre
ad una cartella predefinita in fase di salvataggio ??
Non lo so, devi chiedere a Lorenzo.

Ciao
Celso

.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.

EMAIL: ***@freesurf.ch
H.P.: http://www.chnet.net/aisi/
pagina d'elettronica:
http://www.ticino.com/aisi/elettronica/
per rispondere in privato elimina TOGLI

.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.·Ž¯`·.žž.
Continua a leggere su narkive:
Loading...