Discussione:
Reattore elettronico dimmerabile
(troppo vecchio per rispondere)
Pelo
2004-06-21 08:13:49 UTC
Permalink
Salve a tutti.
Sto cercando dei reattori Elettronici dimmerabili per tubi a scarica
(volgarmente neon).
E' importante, anzi basilare, che siano gestibili in qualche maniera da
microcontrollore, che ne so un interfaccia digitale oppure un ingresso
analogico 0-5V.
Qualcuno ha qualche info?
Ho provato con SG (San Gooooooooogle) ma con scarsi risultati di selezione:
ha trovato centinaia di pagine, ma non sono riuscito a trovare info decenti.
L'unico era un produttore tedesco e che comunicava in digitale ai ballast,
ma il protocollo non sono riuscito a trovarlo...
Anche i siti dei produttori sono graditi.

Grazie 2K,
Pelo
Yoyo
2004-06-21 08:51:48 UTC
Permalink
Post by Pelo
E' importante, anzi basilare, che siano gestibili in qualche maniera da
microcontrollore, che ne so un interfaccia digitale oppure un ingresso
analogico 0-5V.
Lo standard degli alimentatori elettronici per tubi fluoresenti è:
0 .. 10 volt per la regolazione della luminosità
Post by Pelo
Qualcuno ha qualche info?
Avevo un progettino di un alba-tramonto per neon, per gli acquari ...
Era un generatore di rampa, mi pare .... e forse ne avevo visto uno in
internet con un contatore digitale ed un convertitore D/A ....

Luca
Pelo
2004-06-21 10:26:24 UTC
Permalink
Post by Yoyo
Avevo un progettino di un alba-tramonto per neon, per gli acquari ...
Era un generatore di rampa, mi pare .... e forse ne avevo visto uno in
internet con un contatore digitale ed un convertitore D/A ....
Beccato al volo... il nome Rusty ti dice nulla?

Solo che a me serve il ballast, il resto me lo voglio fare così imparo ad
usare i microcontrollori...

Ciao
Pelo
Yoyo
2004-06-21 11:53:25 UTC
Permalink
Post by Pelo
Beccato al volo... il nome Rusty ti dice nulla?
Esatto ... è proprio quello ...
http://www.acquaportal.it/Articoli/Faidate/albatramonto/default.asp
Post by Pelo
Solo che a me serve il ballast, il resto me lo voglio fare così imparo ad
usare i microcontrollori...
Ne ho una decina di ballast ... sono della Philips, ed ognuno pilota
una coppia di tubi fluorescenti, non ricordo da quanti watt però ...

Luca
MazE
2004-06-23 13:58:38 UTC
Permalink
Post by Pelo
Sto cercando dei reattori Elettronici dimmerabili per tubi a scarica
(volgarmente neon).
E' importante, anzi basilare, che siano gestibili in qualche maniera da
microcontrollore, che ne so un interfaccia digitale oppure un ingresso
analogico 0-5V.
Qualcuno ha qualche info?
li fa la Osram, si chiamano Quicktronic, ce ne sono regolabili con una
tensione 0-10V e con il nuovo standard DALI

MazE
--
per rispondere raddoppiate z & t - double z & t to reply

http://www.bccmp.com/mazzetti/pagine/sottoscala.html
Giorgio Montaguti
2004-06-25 07:57:14 UTC
Permalink
Post by MazE
Post by Pelo
Sto cercando dei reattori Elettronici dimmerabili per tubi a scarica
(volgarmente neon).
E' importante, anzi basilare, che siano gestibili in qualche maniera da
microcontrollore, che ne so un interfaccia digitale oppure un ingresso
analogico 0-5V.
Qualcuno ha qualche info?
li fa la Osram, si chiamano Quicktronic, ce ne sono regolabili con una
tensione 0-10V e con il nuovo standard DALI
Ciao Mazzett
Nel senso che esce una tensione alternata di diverse
centinaia di volt ,regolabile in ampiezza ??

Forse tu sai dove trovare lo schema del ballast
che e' dentro le lampade a basso cosumo
I link finora indicati mostrano solo la foto del
circuitino ..ottimo per acquari, ma non per capire
a che frequenza lavorano e se sono fatti come
gli alim da PC(concettualmente).

Ciao Giorgio
Post by MazE
MazE
--
per rispondere raddoppiate z & t - double z & t to reply
http://www.bccmp.com/mazzetti/pagine/sottoscala.html
Pelo
2004-06-25 09:39:30 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Forse tu sai dove trovare lo schema del ballast
che e' dentro le lampade a basso cosumo
I link finora indicati mostrano solo la foto del
circuitino ..ottimo per acquari, ma non per capire
a che frequenza lavorano e se sono fatti come
gli alim da PC(concettualmente).
Ciao!
C'e' un produttore americano... mmm mi sembra linear technology.... si!
http://www.irf.com/product-info/lighting/

Producono dei chippettini che fanno il dimmeraggio, tipo
http://ec.irf.com/v6/en/US/adirect/ir?cmd=catProductDetailFrame&productID=IR21592

Ci sono anche un po' di specifiche.
Ciauuuu
Giorgio Montaguti
2004-06-27 07:42:13 UTC
Permalink
Post by Pelo
Post by Giorgio Montaguti
Forse tu sai dove trovare lo schema del ballast
che e' dentro le lampade a basso cosumo
I link finora indicati mostrano solo la foto del
circuitino ..ottimo per acquari, ma non per capire
a che frequenza lavorano e se sono fatti come
gli alim da PC(concettualmente).
Ciao!
C'e' un produttore americano... mmm mi sembra linear technology.... si!
http://www.irf.com/product-info/lighting/
Producono dei chippettini che fanno il dimmeraggio, tipo
http://ec.irf.com/v6/en/US/adirect/ir?cmd=catProductDetailFrame&productID=IR21592
Ci sono anche un po' di specifiche.
Ciauuuu
Ciao
Grazie ; daro' una occhiata e ti faro' sapere se
e' quello che cerco.

Ciao Giorgio
MazE
2004-06-28 16:21:54 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Ciao Mazzett
Nel senso che esce una tensione alternata di diverse
centinaia di volt ,regolabile in ampiezza ??
beh, non ho mai fatto misure, comunque il concetto è riuscire ad innescare
i tubi e mantenere innescata la scarica anche con tensioni inferiori a
quella nominale.
Alcuni vecchi schemi che giravano molto tempo fa usavano un classico
regolatore a parzializzazione di fase con triac, mantenendo però una
corrente sui filamenti dei catodi tramite un trasformatore 220/6,3V o
simili. La fregatura in termini energetici era appunto questa corrente di
riscaldamento dei catodi che era indispensabile.
Nei circuiti odierni si lavora in alta frequenza e non ci dovrebbe essere
questo problema.
Post by Giorgio Montaguti
Forse tu sai dove trovare lo schema del ballast
che e' dentro le lampade a basso cosumo
I link finora indicati mostrano solo la foto del
circuitino ..ottimo per acquari, ma non per capire
a che frequenza lavorano e se sono fatti come
gli alim da PC(concettualmente).
come ti hanno già indicato il fabbricante più noto nel settore è
International Rectifier, che da tempo produce IC per ballast elettronici
anche del tipo dimmerabile (qualcosa anche da Samsung, credo, venduto poi
a Fairchild).
A suo tempo provai a chiedere dei samples, ma il rappresentante in zona mi
mandò cordialmente a fanc..., sono oggetti con un obiettivo di vendita di
svariate decine di migliaia di pezzi, se non milioni! Insomma i possibili
clienti li conosceva tutti perchè li conti sulla punta delle dita.
Un modello di ic potrebbe essere IR2159.
Per il funzionamento, prova a cercare qualche link su www.epanorama.net o
anche su qualche application note appunto di IRF, purtroppo non trovo più
niente in archivio.
Lo schema di base è autooscillante con una coppia di mosfet che sfrutta un
avvolgimento ausiliario del trasformatore, ma per avere maggiore
efficienza ed alcuni servizi extra ormai richiesti anche normativamente,
biasogna passare a dei circuiti più sofisticati appunto con IC.

MazE
--
per rispondere raddoppiate z & t - double z & t to reply

http://www.bccmp.com/mazzetti/pagine/sottoscala.html
Giorgio Montaguti
2004-06-30 17:11:35 UTC
Permalink
Post by MazE
Post by Giorgio Montaguti
Ciao Mazzett
Nel senso che esce una tensione alternata di diverse
centinaia di volt ,regolabile in ampiezza ??
beh, non ho mai fatto misure, comunque il concetto è riuscire ad innescare
i tubi e mantenere innescata la scarica anche con tensioni inferiori a
quella nominale.
Alcuni vecchi schemi che giravano molto tempo fa usavano un classico
regolatore a parzializzazione di fase con triac, mantenendo però una
corrente sui filamenti dei catodi tramite un trasformatore 220/6,3V o
simili. La fregatura in termini energetici era appunto questa corrente di
riscaldamento dei catodi che era indispensabile.
Nei circuiti odierni si lavora in alta frequenza e non ci dovrebbe essere
questo problema.
Post by Giorgio Montaguti
Forse tu sai dove trovare lo schema del ballast
che e' dentro le lampade a basso cosumo
I link finora indicati mostrano solo la foto del
circuitino ..ottimo per acquari, ma non per capire
a che frequenza lavorano e se sono fatti come
gli alim da PC(concettualmente).
come ti hanno già indicato il fabbricante più noto nel settore è
International Rectifier, che da tempo produce IC per ballast elettronici
anche del tipo dimmerabile (qualcosa anche da Samsung, credo, venduto poi
a Fairchild).
A suo tempo provai a chiedere dei samples, ma il rappresentante in zona mi
mandò cordialmente a fanc..., sono oggetti con un obiettivo di vendita di
svariate decine di migliaia di pezzi, se non milioni! Insomma i possibili
clienti li conosceva tutti perchè li conti sulla punta delle dita.
Un modello di ic potrebbe essere IR2159.
Per il funzionamento, prova a cercare qualche link su www.epanorama.net o
anche su qualche application note appunto di IRF, purtroppo non trovo più
niente in archivio.
Lo schema di base è autooscillante con una coppia di mosfet che sfrutta un
avvolgimento ausiliario del trasformatore, ma per avere maggiore
efficienza ed alcuni servizi extra ormai richiesti anche normativamente,
biasogna passare a dei circuiti più sofisticati appunto con IC.
MazE
Ciao
Grazie delle indicazioni ,daro' una occhiata ai vari siti che
mi indichi.
Era sopratutto una curiosita'capire come e' fatto in cosi'
poco spazio !!
Io ho fatto (con l'amico Matteo) un survoltore da 12 V a
650Vpp 40 Khz ,per tubi al neon da 18 W , ma ho fatto
avvolgere al buon Matteo, 600 spire su un trasformatore
in ferrite abbastanza grosso !!!!
Matteo ha avuto la pazienza di costruirne 5 esemplari !!
Funzionano molto bene e non scaldano affatto, ma non
starebbero certo nello zoccolo di una lampada !!!!!!!
Probabilmente quei ballast funzionano a frequenze molto
piu' alte per ridurre le dimensioni del trasformatore.

Ciao Giorgio
P.S. La tua tabella dei condensatori per motori
e' attualmente di gran moda !!!
MazE
2004-06-30 17:57:59 UTC
Permalink
Post by Giorgio Montaguti
Probabilmente quei ballast funzionano a frequenze molto
piu' alte per ridurre le dimensioni del trasformatore.
garantito che è così, adesso purtroppo non ricordo bene, ma a suo tempo ci
studiai un poco per vedere se era possibile realizzare una lampada
compatta fluorescente modificata per essere dimmerabile (entro certi
limiti) con i classici dimmer a parzializzazione di fase con triac.
A dire la verità sui ballast elettronici ci ho pure lavorato sopra
seriamente per un paio di settimane in una industria del settore, ma sono
passati un po' d'anni ...
Post by Giorgio Montaguti
P.S. La tua tabella dei condensatori per motori
e' attualmente di gran moda !!!
peccato che sia una schifezza di scannerizzazione dal manuale degli
impianti elettrici, bisognerebbe che trovassi il tempo di studiarci un po'
e mettere in piedi una cosa più seria e carina, magari con qualche
formuletta a piè di pagina per i più pignoli

MazE
--
per rispondere raddoppiate z & t - double z & t to reply

http://www.bccmp.com/mazzetti/pagine/sottoscala.html

Continua a leggere su narkive:
Loading...