Discussione:
[OT] Prove velocità connessione Wifi con speedtest
(troppo vecchio per rispondere)
Pippo
2017-03-04 08:07:21 UTC
Permalink
Facendo delle prove con speedtest(con lo smartphone) e mantenendo sempre la stessa distanza, circa 10m dal router (ho una connessione TIM FTTCAB, profilo 100/20, con router Sercomm vd625), sporadicamente, noto delle forti oscillazioni di velocità anche nell'ambito della stessa sessione dello speedtest..

... infatti la relativa curva NON ha un andamento costante; ad es. la velocità di download, nell'ambito della stessa sessione, passa da 7 Mb/s a 10 Mb/s e poi termina a 20 Mb/s come risultato finale oppure termina a 7 Mb/s ...

....fortunatamente queste forti oscillazioni NON si verificano spesso.... da cosa possono dipendere?


Ciao e grazie MILLE!
sandro
2017-03-04 09:10:14 UTC
Permalink
Post by Pippo
Facendo delle prove con speedtest(con lo smartphone) e mantenendo
sempre la stessa distanza, circa 10m dal router (ho una connessione
TIM FTTCAB, profilo 100/20, con router Sercomm vd625),
sporadicamente, noto delle forti oscillazioni di velocità anche
nell'ambito della stessa sessione dello speedtest..
... infatti la relativa curva NON ha un andamento costante; ad es. la
velocità di download, nell'ambito della stessa sessione, passa da 7
Mb/s a 10 Mb/s e poi termina a 20 Mb/s come risultato finale
oppure termina a 7 Mb/s ...
....fortunatamente queste forti oscillazioni NON si verificano
spesso.... da cosa possono dipendere?
Personalmente, non ho mai dato gran significato a dati discreti delle
misurazioni wireless, per l'innata natura delle radiotrasmissioni
all'instabilita'.
Vanno interpretati mediando i grandi numeri.



sandro
Pippo
2017-03-04 09:15:05 UTC
Permalink
Post by sandro
Post by Pippo
Facendo delle prove con speedtest(con lo smartphone) e mantenendo
sempre la stessa distanza, circa 10m dal router (ho una connessione
TIM FTTCAB, profilo 100/20, con router Sercomm vd625),
sporadicamente, noto delle forti oscillazioni di velocità anche
nell'ambito della stessa sessione dello speedtest..
... infatti la relativa curva NON ha un andamento costante; ad es. la
velocità di download, nell'ambito della stessa sessione, passa da 7
Mb/s a 10 Mb/s e poi termina a 20 Mb/s come risultato finale
oppure termina a 7 Mb/s ...
....fortunatamente queste forti oscillazioni NON si verificano
spesso.... da cosa possono dipendere?
Personalmente, non ho mai dato gran significato a dati discreti delle
misurazioni wireless, per l'innata natura delle radiotrasmissioni
all'instabilita'.
Vanno interpretati mediando i grandi numeri.
Interessante... puoi spiegarmi la problematica dei dati discreti in termini piu' semplici?... sono un neofita in questo campo..

Ciao e grazie MILLE!
Pippo
2017-03-04 11:55:17 UTC
Permalink
Post by Pippo
Post by sandro
Post by Pippo
Facendo delle prove con speedtest(con lo smartphone) e mantenendo
sempre la stessa distanza, circa 10m dal router (ho una connessione
TIM FTTCAB, profilo 100/20, con router Sercomm vd625),
sporadicamente, noto delle forti oscillazioni di velocità anche
nell'ambito della stessa sessione dello speedtest..
... infatti la relativa curva NON ha un andamento costante; ad es. la
velocità di download, nell'ambito della stessa sessione, passa da 7
Mb/s a 10 Mb/s e poi termina a 20 Mb/s come risultato finale
oppure termina a 7 Mb/s ...
....fortunatamente queste forti oscillazioni NON si verificano
spesso.... da cosa possono dipendere?
Personalmente, non ho mai dato gran significato a dati discreti delle
misurazioni wireless, per l'innata natura delle radiotrasmissioni
all'instabilita'.
Vanno interpretati mediando i grandi numeri.
Interessante... puoi spiegarmi la problematica dei dati discreti in termini piu' semplici?... sono un neofita in questo campo..
I canali sono tutti abbastanza affollati (ho la app "analizzatore Wifi" installata sullo smartphone)... attualmente il router è sul canale 1 (il router ha la gestione automatica dei canali) e con 5 prove consecutive la velocita' si è mantenuta stabile e prossima a quella del cavo lan: 45/20 (down/up), alla sesta prova consecutiva ottengo 25/15 (down/up).

Il "led" del Wifi del router è di colore verde, quindi, secondo il manuale, è OK... le 6 prove consecutive sono state fatte tutte sul canale 1 del router.

Ciao e grazie MILLE!
AleX
2017-03-04 15:31:21 UTC
Permalink
Post by Pippo
I canali sono tutti abbastanza affollati (ho la app "analizzatore
Wifi" installata sullo smartphone)...
E pensa che con l'applicazione AnaWifi vedi solo le connessioni *wifi* ,
non tutto quello che c'è in quella banda...

ovvero:

- bluetooth

- radiomicrofoni wireless

es.: http://www.promusicstore.it/it/audio/proel-wm240m

- ripetitori A/V analogici (quelli per collegare il ricevitore sat in
soggiorno con il tv in camera...)

es.: <http://www.rsatel.com/trasmettitori-video-audio-ghz/trasmettitore-
ricevitore-video-2-4-ghz-per-telecamera-TX1493.htm>

- ripetitori A/V digitali (idem come sopra) non wifi
es.: https://www.amazon.it/dp/B008KKZPBG

- baby monitor (wireless, ma non wifi):

es.: https://www.amazon.com/dp/B01CCPTNEE)


- altri dispositivi wireless non wifi (es. ZigBee)

- forni a microonde

....

Per di più in un ambiente indoor, in cui il tuo stesso segnale si
"auto"interferisce a causa delle riflessioni multiple (che variano non
solo se ti sposti, a 2.4GHz basta una manciata di centimetri, ma anche
se qualcun altro si sposta in casa)

Non stare a guardare costantemente lo speedtest ;-)

Ciao,
AleX
Pippo
2017-03-04 21:27:39 UTC
Permalink
Post by AleX
Post by Pippo
I canali sono tutti abbastanza affollati (ho la app "analizzatore
Wifi" installata sullo smartphone)...
E pensa che con l'applicazione AnaWifi vedi solo le connessioni *wifi* ,
non tutto quello che c'č in quella banda...
- bluetooth
- radiomicrofoni wireless
es.: http://www.promusicstore.it/it/audio/proel-wm240m
- ripetitori A/V analogici (quelli per collegare il ricevitore sat in
soggiorno con il tv in camera...)
es.: <http://www.rsatel.com/trasmettitori-video-audio-ghz/trasmettitore-
ricevitore-video-2-4-ghz-per-telecamera-TX1493.htm>
- ripetitori A/V digitali (idem come sopra) non wifi
es.: https://www.amazon.it/dp/B008KKZPBG
es.: https://www.amazon.com/dp/B01CCPTNEE)
- altri dispositivi wireless non wifi (es. ZigBee)
- forni a microonde
....
Per di piů in un ambiente indoor, in cui il tuo stesso segnale si
"auto"interferisce a causa delle riflessioni multiple (che variano non
solo se ti sposti, a 2.4GHz basta una manciata di centimetri, ma anche
se qualcun altro si sposta in casa)
Non stare a guardare costantemente lo speedtest ;-)
;-)

Ma tutte le altre probabili interferenze che hai citato (bluetooth, ecc...) NON lavorano su altre frequenze in modo da NON interferire con il Wifi?


Ciao e grazie MILLE!
AleX
2017-03-04 23:10:52 UTC
Permalink
Post by Pippo
Ma tutte le altre probabili interferenze che hai citato (bluetooth,
ecc...) NON lavorano su altre frequenze in modo da NON interferire con
il Wifi?
Eh, beh, la coperta è corta. :-)

Ci sono accorgimenti (adaptive frequency hopping, listen-before-talk,
etc), adottati nei vari protocolli, per minimizzare le interferenze,
magari perdendo qualcosa in termini di prestazioni.

In ogni caso, i servizi radioelettrici sono distribuiti nello spettro in
base alla loro funzione e alla possibilità di convivenza reciproca. Il
fatto che li hanno messi insiemi significa che già ne tengono conto,
ritenendo accettabile un certo grado di interferenza.

La banda 2400-2500MHz è una delle cosiddette bande ISM (applicazioni
Industriali, Scientifiche e Medicali):

/QUOTE ON
"I servizi di radiocomunicazione operanti in queste bande devono
accettare i disturbi pregiudizievoli che possono verificarsi a
causa delle citate applicazioni. Ogni misura praticamente
possibile deve essere adottata per assicurare che le irradiazioni
delle apparecchiature usate per tali applicazioni siano minime"
/QUOTE OFF


Però il servizio primario di quelle frequenze, a dispetto di quello che
puoi pensare, non è il Wi-Fi, sebbene ora sia forse il più diffuso.

Secondo il piano nazionale delle frequenze, in quella banda sono
allocati:

*(2300-2440MHz) ponti radio ad uso privato analogici e numerici, punto-
punto e punto-multipunto, aventi capacità fino a 60 canali telefonici o
equivalente

*(2440-2450MHz e 2468-2483MHz) ponti radio di collegamento a sussidio
della radiodiffusione sonora privata con canalizzazione a passi di 200
kHz.

[nota: queste sono comunque servizi che per loro peculiarità IMHO
possono provocare interferenza in un numero limitato di casi]

*(2215-2450 MHz) previo coordinamento con le utilizzazioni dei
servizi previsti in tabella, per collegamenti temporanei video
in ausilio al servizio di radiodiffusione (SAP/SAB).

Ci sono poi i radioamatori, in statuto secondario, da 2300 a 2450MHz.


E il WI-FI ?

Le reti wi-fi, insieme a tutto l'elenco delle applicazioni che ti ho
fatto nell'altro post, rientrano nella definizione di dispositivi che
"impiegano frequenze di tipo collettivo, senza *alcuna* protezione, per
collegamenti a brevissima distanza con apparati a corto raggio"

Questo genere di apparati, di libero uso (quindi niente licenza di
esercizio e costi per l'assegnazione individuale di una frequenza), sono
regolati dalla raccomandazione europea Rec70-03 che da queste
definizioni:

/QUOTE ON
The term "Short Range Device" (SRD) is intended to cover the radio
transmitters which provide either uni-directional or bi-directional
communication which have low capability of causing interference to other
radio equipment.
[...]
SRDs in general operate in shared bands and are not permitted to cause
harmful interference to radio services;

in general SRDs cannot claim protection from radio services;
/QUOTE OFF

Questo è il senso del "senza alcuna protezione" che trovi scritto sopra.

Non devono disturbare, non possono reclamare in caso di interferenza

(beh, sempre che la fonte di disturbo sia legittima... se è un oggetto
marcato China Export il reclamo ci sta tutto).

La probabilità di non interferire sia reciprocamente, sia gli altri
servizi primari, è data dalla bassa potenza, dalla numero di potenziali
interferenti/vittime, dal tempo di trasmissione.

Ovviamente più cresce l'utilizzo, maggiore la probabilità di
subire/provocare interferenze.

Per questo a Rec70-03 in questione non è "statica": viene rivista e
corretta periodicamente (mi pare ogni due o tre anni) proprio per
valutare l'impatto negativo che si ha con il crescente utilizzo:

/QUOTE ON
that due to the increasing interest in the use of SRDs for a growing
number of applications it is necessary to harmonise frequencies and
regulations for these devices;

that there is a need to distinguish between different applications;
/QUOTE OFF


http://www.erodocdb.dk/docs/doc98/official/pdf/rec7003e.pdf


Ciao,
AleX
Herik
2017-03-05 06:59:43 UTC
Permalink
Post by AleX
E il WI-FI ?
ovviamente tutti questi discorsi cadono per la banda 5 Ghz, o meglio è
una banda molto più libera e meno disturbata.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
AleX
2017-03-05 12:26:56 UTC
Permalink
Post by Herik
Post by AleX
E il WI-FI ?
ovviamente tutti questi discorsi cadono per la banda 5 Ghz, o meglio è
una banda molto più libera e meno disturbata.
Per ora è molto più libera.
E soprattutto i canali wifi non si sovrappongono come nel 2.4GHz (almeno in
EU).

Ma normativamente il regime di protezione (parlando di libero uso) è
sempre lo stesso, non è una banda assegnata in esclusiva ma piuttosto, "
su base di non interferenza e senza diritto a protezione, ad uso
collettivo,"

Ciao,
AleX
Pippo
2017-03-05 09:51:38 UTC
Permalink
[cut]
Post by AleX
Questo è il senso del "senza alcuna protezione" che trovi scritto sopra.
Non devono disturbare, non possono reclamare in caso di interferenza
(beh, sempre che la fonte di disturbo sia legittima... se è un oggetto
marcato China Export il reclamo ci sta tutto).
La probabilità di non interferire sia reciprocamente, sia gli altri
servizi primari, è data dalla bassa potenza, dalla numero di potenziali
interferenti/vittime, dal tempo di trasmissione.
Ovviamente più cresce l'utilizzo, maggiore la probabilità di
subire/provocare interferenze.
Per questo a Rec70-03 in questione non è "statica": viene rivista e
corretta periodicamente (mi pare ogni due o tre anni) proprio per
[cut]


Ma per il "Wifi" più che "crescente utilizzo" parlerei di "saturazione" :-) : ormai sia in casa che fuori ne siamo sommersi...

..temo che se NON scoprono nuove tecnologie, la miglior soluzione è cablare la propria abitazione con una rete LAN (per quelli che se lo possono permettere).

Grazie MILLE per la dettagliata e meticolosa spiegazione che mi fa supporre che sei molto esperto in questo campo!!

Ciao
AleX
2017-03-05 12:48:49 UTC
Permalink
Ma per il "Wifi" più che "crescente utilizzo" parlerei di
"saturazione" :-) : ormai sia in casa che fuori ne siamo sommersi...
E' proprio lo spettro radioelettrico che è classificato "risorsa
scarsa". Non puoi avere una conversazione che occupa lo stesso spazio
fisico, la stessa frequenza o canale, nello stesso tempo.
Questi sono i tre parametri su cui puoi giocare.

L'idea di fondo è quella del "cortissimo raggio". Non deve essere
un'applicazione che copre vaste aree. Quindi l'obiettivo è riuscire a
coprire giusto quanto ti serve, senza sconfinare in casa altrui.

Dove lavoro io abbiamo pianificato e teniamo gli access point a 15-
17dBm, invece che 20dBm che è il limite normativo (ossia invece che
100mW, usciamo con 30-50mW), il margine che ci avanza viene gestito in
automatico per compensare l'effettiva copertura.
..temo che se NON scoprono nuove tecnologie,
le tecnologie altro non sono che soluzioni a problemi. Non si scoprono,
si inventano ;-)
la miglior soluzione Ú
cablare la propria abitazione con una rete LAN (per quelli che se lo
possono permettere).
Anche io preferisco il cablato. E' anche più protetto ;-)

Non ho gran simpatia nemmeno per i sistemi powerline, via rete
elettrica, anche se talvolta "ti salvano la giornata" ;-)

Una soluzione wireless te l'ha invece, giustamente, consigliata Herik:
spostarsi a 5GHz. Cosa che peraltro il router telecom consente.
Chiaramente devi avere i client in grado di accedere a quella banda.

Ciao e buona domenica,
AleX

sandro
2017-03-04 15:13:43 UTC
Permalink
Post by Pippo
Post by sandro
Post by Pippo
Facendo delle prove con speedtest(con lo smartphone) e
mantenendo sempre la stessa distanza, circa 10m dal router (ho
una connessione TIM FTTCAB, profilo 100/20, con router Sercomm
vd625), sporadicamente, noto delle forti oscillazioni di velocità
anche nell'ambito della stessa sessione dello speedtest..
... infatti la relativa curva NON ha un andamento costante; ad
es. la velocità di download, nell'ambito della stessa sessione,
passa da 7 Mb/s a 10 Mb/s e poi termina a 20 Mb/s come
risultato finale oppure termina a 7 Mb/s ...
....fortunatamente queste forti oscillazioni NON si verificano
spesso.... da cosa possono dipendere?
Personalmente, non ho mai dato gran significato a dati discreti
delle misurazioni wireless, per l'innata natura delle
radiotrasmissioni all'instabilita'. Vanno interpretati mediando i
grandi numeri.
Interessante... puoi spiegarmi la problematica dei dati discreti in
termini piu' semplici?... sono un neofita in questo campo..
"dato discreto", statisticamente parlando intendo, non in senso
informatico: nell'insieme delle n-misure svolte, andare a capire perche'
una risulta quattro volte meno di altre, considerando la tecnologia di
cui si discute, non ha senso, per me.

Gia' la rete cablata stessa, per suo funzionamento, e' soggetta ad uno
streaming che puo' essere variabile. Il wireless in piu' ci aggiunge la
crittografia e la natura effimera del segnale radiotrasmesso...

Dunque, fai piu' misure in diverse condizioni, e otterrai risultati piu'
o meno favorevoli, tra cui i massimi, che esprimeranno il limite
superiore del sistema sotto osservazione.
Capire pero' perche' a volte scende, e' quasi roba per cartomanti.


PS
Uno smartphone e' l'ultimo dei tester attendibili, per questo genere di
misure di prestazione di rete, perche' dai sistemi operativi mobili non
e' consentito, in genere, disabilitare alcuni tra i servizi che
accendono continuamente alla rete e che generano traffico di fondo, il
quale inficia completamente la misura.



sandro
Pippo
2017-03-04 21:28:55 UTC
Permalink
Post by sandro
Post by Pippo
Post by sandro
Post by Pippo
Facendo delle prove con speedtest(con lo smartphone) e
mantenendo sempre la stessa distanza, circa 10m dal router (ho
una connessione TIM FTTCAB, profilo 100/20, con router Sercomm
vd625), sporadicamente, noto delle forti oscillazioni di velocità
anche nell'ambito della stessa sessione dello speedtest..
... infatti la relativa curva NON ha un andamento costante; ad
es. la velocità di download, nell'ambito della stessa sessione,
passa da 7 Mb/s a 10 Mb/s e poi termina a 20 Mb/s come
risultato finale oppure termina a 7 Mb/s ...
....fortunatamente queste forti oscillazioni NON si verificano
spesso.... da cosa possono dipendere?
Personalmente, non ho mai dato gran significato a dati discreti
delle misurazioni wireless, per l'innata natura delle
radiotrasmissioni all'instabilita'. Vanno interpretati mediando i
grandi numeri.
Interessante... puoi spiegarmi la problematica dei dati discreti in
termini piu' semplici?... sono un neofita in questo campo..
"dato discreto", statisticamente parlando intendo, non in senso
informatico: nell'insieme delle n-misure svolte, andare a capire perche'
una risulta quattro volte meno di altre, considerando la tecnologia di
cui si discute, non ha senso, per me.
Gia' la rete cablata stessa, per suo funzionamento, e' soggetta ad uno
streaming che puo' essere variabile. Il wireless in piu' ci aggiunge la
crittografia e la natura effimera del segnale radiotrasmesso...
Dunque, fai piu' misure in diverse condizioni, e otterrai risultati piu'
o meno favorevoli, tra cui i massimi, che esprimeranno il limite
superiore del sistema sotto osservazione.
Capire pero' perche' a volte scende, e' quasi roba per cartomanti.
PS
Uno smartphone e' l'ultimo dei tester attendibili, per questo genere di
misure di prestazione di rete, perche' dai sistemi operativi mobili non
e' consentito, in genere, disabilitare alcuni tra i servizi che
accendono continuamente alla rete e che generano traffico di fondo, il
quale inficia completamente la misura.
OK, grazie MILLE!

Ciao
Herik
2017-03-04 10:06:50 UTC
Permalink
Post by Pippo
da cosa possono dipendere?
da un wifi cesso? io riesco a toccare i 40 MB al secondo fra nas e
MacBook Pro, connessione a 450 Mb.
--
E quindi uscimmo a riveder le stelle.
Erano cinque: mi toccai le palle. [Paolo Pellegrino]
Continua a leggere su narkive:
Loading...